Coronavirus: primo decesso in Corea del Sud e 104 contagi, “rimanete in casa”

Primo caso di decesso in Corea del Sud collegato all'epidemia di Coronavirus originatasi a Wuhan, in Cina

MeteoWeb

Registrato il primo caso di decesso in Corea del Sud collegato all’epidemia di Coronavirus originatasi a Wuhan, in Cina: la conferma è arrivata dalle autorità sanitarie nazionali, citate dall’agenzia Yonhap. Sono in corso accertamenti sulla causa precisa della morte del paziente.
Registrata anche la presenza di 22 nuovi casi di contagio nel Paese: il totale nazionale sale dunque a quota 104.

Il sindaco di Daegu, in Corea del Sud, ha chiesto agli abitanti di rimanere in casa per evitare la diffusione del virus, dopo un aumento dei casi che si ritiene dovuto a un “superdiffusore“, una donna di 61 anni, molto attiva nella chiesa locale: “Siamo in una crisi senza precedenti“, ha dichiarato Kwan young-jin, il sindaco di Daegu, precisando che tutti i fedeli della chiesa saranno sottoposti a test. “Abbiamo chiesto loro di rimanere a casa isolati dalle loro famiglie“, ha aggiunto Kwon.