Coronavirus, task-force del Ministero della Salute: 1,2 milioni di persone controllate negli aeroporti

"L'Italia ha attuato per prima misure idonee ad arginare il contagio da Coronavirus, controlli serrati negli aeroporti"

MeteoWeb

Il Ministero della Salute ha “dato mandato al tavolo tecnico-scientifico di valutare le procedure sanitarie da mettere in atto per l’eventuale ritorno degli italiani a bordo della nave da crociera Diamond Princess ferma in Giappone“: lo spiega lo stesso Ministero in una nota spiegando che stamattina si è riunita la task-force su Covid-19 del dicastero alla presenza del Ministro Roberto Speranza. Nella riunione “è stato fatto il punto delle procedure e dei controlli relativi a tutti gli italiani rimpatriati finora da Wuhan che procedono tutti regolarmente“.

Sono oltre un milione e 200mila i passeggeri a cui è stata controllata la temperatura dall’inizio dello screening negli aeroporti, oltre 54mila i passeggeri e 20mila i membri degli equipaggi controllati dalle navi e oltre 3.300 i medici, gli infermieri e i volontari impegnati nei controlli.

Abbiamo proceduto con un’attenta valutazione della situazione a livello internazionale ed è emersa la stabilità del fenomeno nel territorio dell’Unione Europea. L’Italia ha attuato per prima misure idonee ad arginare il contagio da Coronavirus“: lo ha spiegato in una nota il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri al termine dell’odierna riunione della task force costituita presso il Ministero della Salute. “I serrati controlli aeroportuali stanno fornendo importanti dati che ci consentono di procedere con un monitoraggio a 360 gradi. Verifiche e controlli anche sulla situazione della Diamond Princess, dove sono presenti 35 nostri connazionali. Presto partirà un volo anche per loro“.