Maltempo in Brasile: piogge record a San Paolo, un morto e gravi danni

Maltempo in Brasile: secondo l'Istituto nazionale di meteorologia durante la giornata di lunedì su San Paolo sono caduti 114 mm di pioggia

MeteoWeb

Piogge torrenziali si stanno registrando da almeno 2 giorni sulla zona metropolitana di San Paolo, in Brasile: la situazione sta tornando lentamente alla normalità, nonostante le precipitazioni proseguano e il livello dei due fiumi che attraversano la città, il Pinheiros e il Tiete’, sia ancora al di sopra della norma.
Il maltempo ha provocato una vittima, un uomo di 33 anni: il corpo è stato ritrovato dopo ore di ricerca a San Bernardo di Campo. Era stato trascinato dalla corrente insieme ad altre 3 persone, che i pompieri sono riusciti invece a trarre in salvo. La pioggia ha provocato frane che hanno fatto anche crollare un palazzo in costruzione nel quartiere di Limao, nel nord della città, e causato gravi danni in varie favelas.
Secondo l’Istituto nazionale di meteorologia durante la giornata di lunedì su San Paolo sono caduti 114 mm di pioggia, il secondo maggior volume di precipitazioni registrato nella città negli ultimi 77 anni.

Le forti piogge hanno colpito duramente anche le città vicine a San Paolo: molte hanno dovuto dichiarare lo stato di calamità naturale.
Secondo i media locali, nell’hinterland di San Paolo si sono verificate 796 inondazioni, 140 frane e 120 cadute di alberi.
Gravi disagi a Carapicuiba, che ha dichiarato lo stato di emergenza, Barueri e Guarulhos.
L’ondata di maltempo è stata causata dal passaggio di un fronte freddo lungo la costa di San Paolo, associato a un’area a bassa pressione atmosferica.