Previsioni Meteo: imminente peggioramento sull’Italia, veloce sfuriata di maltempo nel giorno di San Valentino

Previsioni Meteo: veloce impulso nordatlantico localmente incisivo, fino a 50 mm di pioggia su alcuni settori e fino a 30/40 cm di neve su Alpi

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Il sistema depressionario che andrà a interessare da qui a poche ore anche il Mediterraneo centrale e la penisola italiana, è attualmente in azione tra il Regno Unito, i Paesi Bassi e la Francia, con nubi e piogge diffuse su questi settori, in estensione alla Germania nel corso della giornata, anche con nevicate fino a quote medio basse.

Per il momento ancora non incide sul nostro bacino, anche se prime deboli vorticità ad esso legate in infiltrazione sui settori occidentali mediterranei, stanno iniziando a comportare delle formazioni nuvolose soprattutto in prossimità della Sardegna, dove è già presente qualche debole pioggia localizzata. Per il pomeriggio e poi soprattutto in serata, il fronte raggiungerà le nostre regioni settentrionali, specie alpine, la Toscana e il Nord Appennino, apportando un significativo peggioramento su diverse aree.  In particolare, molte nubi e precipitazioni sono attese sui settori alpini un po’ tutti, specie su Alpi Pennine e Graie, quindi su gran parte della Valle d’Aosta. Inizieranno anche nevicate, dal tardo pomeriggio e in serata, seppure in questa fase a quote medie, intorno ai 1300-1400 m, poi via via in calo nella notte.  

Attenzione perché in serata peggiora in maniera sensibile anche tra il Levante Ligure e l’alta Toscana, dove si accaniranno particolarmente i fronti instabili, mossi da correnti dapprima occidentali o nord-occidentali, poi in orientamento da Nord in nottata. Su questi settori sono attesi  accumuli, dalla prossima sera e per tutta la nottata, spesso sui 20/30 mm ma fino a 40/50 mm tra le aree centro meridionali della provincia di Massa-Carrara e la provincia di Lucca. Nel contempo, sempre tra la sera e la notte, le precipitazioni si faranno più intense anche sulla Valle d’Aosta e su Alpi occidentali in genere, dove arriverà aria un po’ più fredda e calo della quota neve fino a 700-800 m in notata. Sopra i 1300 m, si potranno accumulare fino a 30-40 cm di neve sulle Alpi Graie più occidentali, 5-10-15 cm sul resto delle Alpi occidentali un po’ tutte, tra quelle Lepontine, resto delle Alpi Graie e Pennine e sulle Alpi Cozie. Alcuni centimetri fino a 7/800 metri, o anche più in basso localmente, in nottata e poi ancora nel corso di domani, anche sulle Alpi centro orientali. Nella notte, nubi e locali precipitazioni inizieranno a interessare anche parte delle regioni centrali, soprattutto il Lazio, anche localmente la Campania, le aree meridionali dell’Umbria, i settori appenninici interni centrali, occasionalmente quelli meridionali tra Lucania e Calabria.  Sulle regioni centro-meridionali, tuttavia, le nubi e le piogge saranno più diffuse nel corso di domani, venerdì 14 febbraio, ricorrenza di San Valentino.

Sin dalla mattinata di domani, infatti, si intensificheranno le piogge sul Centro Est Toscana, ma ancora di più su Umbria, Marche, soprattutto sul Lazio, in modo particolare sul Reatino, e altre piogge sparse su Campania e Puglia. Nelle ore centrali e pomeridiane il minimo si porterà sul medio-basso Adriatico e via via migliorerà su Toscana, poi Marche, Umbria, ancora piogge diffuse sul Lazio centro-meridionale e orientale e piogge in intensificazione sulle regioni appenniniche e meridionali. Per il corso di domani, piogge più intense sono attese in particolare sul Lazio centro-orientale, specie sul Reatino, localmente sulla Campania e poi soprattutto sulla Puglia, con accumuli medi dai 3/4 mm ai 10 mm; possibili accumuli più significativi, sui 15-20 mm, in particolare sulle aree interne laziali, Reatino, sulla Campania centro-occidentale, su buona parte della Puglia, soprattutto centro-meridionale, e sul Cosentino, nel Nord della Calabria. Locali nevicate in  Appennino, ma a quote medio-alte intorno ai 1500/1600 m, con accumuli anche consistenti su alta Toscana tra la sera e la notte.

Un po’ di nubi irregolari, ma fenomeni quasi del tutto assenti, sulla Sicilia o deboli occasionali sui settori di Nord-Est, poche piogge sulla Sardegna essenzialmente in queste ore e qualcuna nel corso di domani. Tempo migliore in Sicilia, localmente sul medio Adriatico, tra Nord Lazio e Centro Sud Toscana e al Nordovest. Le temperature sono attese in calo più sensibile sulle Alpi, ma apprezzabile anche sul resto della penisola, soprattutto entro domani sera. Venti in intensificazione dapprima occidentali poi settentrionali.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: