Tesla costretta a bloccare i lavori della sua Gigafactory a Berlino: gruppo ambientalista si oppone alla deforestazione del sito [FOTO]

L’azienda di auto elettriche di Elon Musk attualmente sta abbattendo 92 ettari di foresta a Gruenheide, ad est di Berlino, nella zona in cui spera di costruire la sua prima Gigafactory europea

  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
  • Foto di Sean Gallup / Getty Images
    Foto di Sean Gallup / Getty Images
/
MeteoWeb

Un tribunale tedesco ha costretto Tesla ha bloccare temporaneamente i lavori di preparazione per la sua Gigafactory vicino Berlino, dopo che degli attivisti locali hanno espresso le loro preoccupazioni sull’impatto che avrebbe sulla fauna e sulle risorse idriche. L’azienda di auto elettriche di Elon Musk attualmente sta abbattendo 92 ettari di foresta a Gruenheide, ad est di Berlino, nella zona in cui spera di costruire la sua prima Gigafactory europea (vedi foto della gallery scorrevole in alto, a corredo dell’articolo).

Tesla ha annunciato i suoi piani dallo scorso novembre, ma non ha ancora ricevuto la licenza edilizia ufficiale. Il ministero dell’ambiente tedesco ha detto a Tesla che poteva iniziare a preparare il sito in anticipo “a proprio rischio”. Il gruppo di attivisti locale Gruene Liga Brandeburg poi si è lamentato dei lavori, sostenendo le sue preoccupazioni ambientali.

Poiché Tesla avrebbe dovuto completare il disboscamento entro pochi altri giorni, il tribunale ha ordinato all’azienda di bloccare temporaneamente i lavori in modo che possano essere considerate le obiezioni del gruppo ambientalista. Reuters riporta che centinaia di manifestanti hanno protestato contro la fabbrica e il suo impatto sull’ambiente.

Nel complesso, Tesla ha comprato quasi 300 ettari per la sua fabbrica in Germania, che spera di poter aprire nel 2021. La fabbrica dovrebbe produrre 500.000 auto all’anno e impiegare 12.000 persone. L’azienda ha detto che sposterà le colonie di formiche, rettili e pipistrelli che saranno colpite dai suoi lavori, secondo quanto riporta BBC News, citando i media locali.

Elon Musk, CEO dell’azienda, ha difeso l’impatto della fabbrica sull’ambiente. Attraverso una serie di tweet, Musk ha spiegato che la Gigafactory non utilizzerà molta acqua quotidianamente, che la foresta che è in fase di disboscamento non è una foresta naturale (era stata piantata per una fabbrica di cartone) e che solo una piccola parte sarà utilizzata per la Gigafactory. “Giga Berlin costruirà veicoli ad energia sostenibile utilizzando energia sostenibile, quindi l’impatto ambientale netto sarà estremamente positivo”, ha scritto Musk.

La Gigafactory di Berlino sarà la quarta di Tesla nel mondo, dopo la costruzione della Gigafactory a Shanghai, in Cina, che lo scorso anno ha consegnato le sue prime auto a poco meno di un anno dall’inizio dei lavori. Le prime due Gigafactory di Tesla si trovano negli Stati Uniti: in Nevada e a Buffalo.