Animali, WWF Calabria: ucciso lupo curato a gennaio

"Sono in corso le indagini necroscopiche per accertare le cause della morte del lupo “Arvo”, lo stesso che era stato rinvenuto ferito in Sila nello scorso mese di Gennaio"

Sono in corso le indagini necroscopiche per accertare le cause della morte del lupo “Arvo”, lo stesso che era stato rinvenuto ferito in Sila nello scorso mese di Gennaio, curato dai veterinari e poi rimesso in libertà munito di radiocollare“: lo afferma in una nota il WWF Calabria.

Il suo peregrinare per i monti calabresi si è interrotto per sempre nel territorio di Orsomarso e in un primo momento si era diffusa la notizia di un atto di bracconaggio, a pochi giorni di distanza dal macabro ritrovamento di un altro lupo, trovato appeso ad un palo nel comune di Torre di Ruggero, nelle Serre Vibonesi. Da qui l’indignazione del WWF, visto il ripetersi di episodi ai danni di una specie particolarmente protetta registrati negli ultimi mesi in diverse località calabresi.

In attesa di conoscere le risultanze autoptiche sull’ultimo caso, l’associazione ambientalista ribadisce la necessità di mettere in campo tutte le iniziative tendenti a perseguire gli atti illegali ai danni del grande carnivoro e di ridurre al massimo i casi di conflitto con le attività umane utilizzando gli incentivi e le strategie adoperate con successo in altre realtà regionali.”