Coronavirus: contagio “in costante crescita” in Lombardia, e “non è previsto un rallentamento”

Coronavirus in Lombardia, Gallera: la situazione del contagio "è in costante crescita"

La situazione del contagio da Coronavirus in Lombardiaè in costante crescita“: lo ha dichiarato l’assessore al Welfare Giulio Gallera a Buongiorno Regione su Rai 3 sottolineando “il grande sforzo per evitare la diffusione del contagio”. 

In riferimento alla creazione di una zona rossa nella Bergamasca, Regione Lombardia è d’accordo anche se la decisione spetta al governo: “Gli esperti dell’istituto Superiore di Sanita’ hanno fatto una richiesta in base ai dati epidemiologici – ha spiegato l’assessore Gallera – Noi abbiamo dato il nostro assenso ma ora il governo deve fare le sue valutazioni“.

I dati danno una situazione in crescita, abbiamo una crescita molto veloce. Pensate che il 28 di febbraio avevamo 52 persone in terapia intensiva. Ieri ne avevamo 209 e sono passati 6-7 giorni. Questo per dire la velocita’ della diffusione del virus. Non abbiamo indicatori che dicano da qui ai prossimi 2-3 giorni ci sara’ un rallentamento“: lo ha affermato Gallera alla trasmissione Agora’. “Dobbiamo modificare i nostri stili di vita: si possono fare provvedimenti come la chiusura delle scuole, dei teatri e dei cinema ma questo serve per dare la dimensione che dobbiamo rallentare la nostra vita sociale. Dirlo da milanese e’ particolarmente duro e difficile, ma e’ cosi’. O noi per le prossime due-tre settimane riusciremo a rendere rarefatte le nostre uscite e la nostra vita sociale oppure noi non ridurremo il contagio e prima o poi qualunque sistema sanitario regionale anche uno dei piu’ strutturati come quello in Lombardia e Veneto non sara’ in grado di reggere“.