Coronavirus, la “guerra sporca” della Russia: “Ne sta approfittando per diffondere fake news”

La Russia ha "ricominciato la sua 'guerra sporca' spargendo notizie false sul Coronavirus, soprattutto sui Paesi più esposti come Italia e Spagna"

MeteoWeb

Da quando il Coronavirus ha iniziato a diffondersi sul territorio dell’Unione Europea, “abbiamo notato che un aumento della disinformazione proveniente da fuori UE, tra l’altro dalla Russia, o da provider che sono basati in Russia o almeno legati a fonti pro-Cremlino“: lo ha affermato in conferenza stampa il portavoce della Commissione europea Peter Stano, rispondendo alle domande dei giornalisti che chiedevano ragguagli sulla campagna di disinformazione sul coronavirus portata avanti dalla Russia, come ha riportato il Financial Times. “Dall’inizio dell’epidemia di Covid-19 abbiamo notato un aumento del numero di disinformazione e di informazioni fuorvianti, e di informazioni sbagliate, in circolazione. Da parte nostra, l’UE ha una sua unità che monitora questa propaganda e disinformazione che arriva da fuori dall’UE“.
L’unità Eu StratCom, ha proseguito Stano, “lavora con gli Stati membri e con partner internazionali come il G7, la Nato, il Canada, in modo da evitare che l’attuale situazione venga sfruttata da attori malintenzionati“. “Dall’inizio dell’epidemia abbiamo intensificato l’analisi dei flussi di disinformazione, specialmente sui social media ma anche sui media tradizionali, guardando alle fonti, identificando e smascherando pubblicamente chi diffonde disinformazione o informazione scorretta. I risultati sono esposti quasi ogni giorno sul sito Euvsdisinfo.eu“.

Chiunque diffonda disinformazione” sul Coronavirus “gioca con la vita delle persone. E’ una cosa di cui bisogna tenere conto e ogni utente responsabile dei social media dovrebbe esserne consapevole“, ha spiegato Stano, durante il briefing con la stampa. “Controllate due volte, leggete su un media di cui vi fidate e soprattutto guardate le fonti. State molto attenti“.

Coronavirus: “La Russia ne approfitta per diffondere fake news”

Secondo un rapporto dell’Unione Europea, il governo russo ha ricominciato la sua ‘guerra sporca’ spargendo notizie false sul Coronavirus, soprattutto sui Paesi più esposti come Italia e Spagna, con l’obiettivo di indebolirci, dividerci, renderci più vulnerabili“, afferma in una nota il coordinatore della segreteria di Più Europa, Giordano Masini. “Mentre in Russia per il momento, i numeri del contagio vengono tenuti nascosti sotto la sabbia della disinformazione di regime“.