Coronavirus in Italia: “Ci sono anche 30enni in rianimazione, con problemi decisamente seri”

Coronavirus, l'infettivologo Galli: "Ci sono anche dei giovani in rianimazione, con problemi decisamente seri"

Ci sono anche dei giovani in rianimazione, con problemi decisamente seri. Abbiamo dei trentenni e anche sotto i trentenni“: lo ha affermato l’infettivologo Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano e docente di Malattie infettive all’università Statale del capoluogo lombardo, parlando a SkyTg24 dell’emergenza Coronavirus.
L’esperto ha specificato che la proporzione con i pazienti più anziani naturalmente non è confrontabile.
Noi siamo in una condizione relativamente privilegiata. L’intero mio reparto è stato trasformato in un reparto di rianimazione e stiamo estendendo i letti necessari in altre parti dell’ospedale. Eravamo più preparati proprio perché istituzionalmente siamo formati per questo tipo di emergenza, ma questa – ha spiegato Galli – ha superato ogni scala“.