Coronavirus, Jole Santelli teme un altro esodo dal Nord e chiude la Calabria: “nessuno può entrare, nessuno può uscire”

Coronavirus, storico e durissimo provvedimento della Regione Calabria che con ordinanza del governatore Santelli ha deciso di chiudere la Regione

MeteoWeb

Il Governatore della Regione Calabria, Jole Santelli, temendo un nuovo esodo dal Nord dopo la chiusura di fabbriche e aziende “che non producono beni e servizi di primaria necessità” da parte del Governo Conte, ha firmato nella notte un’ordinanza durissima, senza alcun precedente storico nella storia d’Italia: la Calabria è chiusa. Nessuno può entrare, nessuno può uscire. L’annuncio sulla pagina facebook del Governatore calabrese: “Ho appena firmato una ordinanza che prevede, con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, il divieto di ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio regionale. Si potrà entrare o uscire dalla Calabria solo per spostamenti derivanti da comprovate esigenze lavorative legate all’offerta di servizi essenziali oppure per gravi motivi di salute. Ai trasgressori, alla luce della potenziale esposizione al contagio, si applica la misura immediata della quarantena obbligatoria per 14 giorni“.

Coronavirus, i DATI ci dicono che il Sud si sta salvando: ultimi 2 giorni per tirare un sospiro di sollievo [GRAFICI e TABELLE]