Coronavirus: 394 morti in 24 ore, la Spagna proroga di 15 giorni lo stato d’allerta

Coronavirus in Spagna: "Il peggio deve ancora venire - ha spiegato Sanchez - e metterà alla prova i limiti delle nostre capacità"

In Spagna il governo ha deciso di prorogare di 15 giorni lo stato d’allerta per l’emergenza coronavirus: lo ha affermato il premier Pedro Sanchez rivolgendosi ai presidenti delle comunità autonome nel corso di una riunione telematica tenuta questa mattina, secondo quanto riporta El Pais. “Il peggio deve ancora venire – ha spiegato Sanchez – e metterà alla prova i limiti delle nostre capacità“.

E’ salito di circa il 30% il numero dei morti legati al Covid-19 in Spagna: con 394 nuovi decessi in un giorno, il numero delle vittime arriva a 1.720, riferiscono i media spagnoli. Il numero dei casi di contagio confermati è salito dal 15% con 3.646 nuove infezioni, passando dai precedenti 24.926 e 28.572.