Defender-Europe 20, tutti i dettagli sulla grande esercitazione delle forze armate USA in Europa durante l’emergenza Coronavirus

L’esercitazione si estende in tutta Europa, dai Paesi occidentali come Belgio e Italia fino alla Polonia e agli stati baltici, fino addirittura alla Georgia: i dettagli

MeteoWeb

Il 7 ottobre 2019, il Comando Europeo delle Forze USA (USEUCOM) ha ufficialmente annunciato il più grande dispiegamento di forze armate americane in Europa per un’esercitazione degli ultimi 25 anni. L’esercitazione, chiamata Defender-Europe 20, è la terza più grande dell’Europa dalla Guerra Fredda, con oltre 37.000 membri del servizio e 18 Paesi partecipanti. Il contingente americano collaborerà con i suoi alleati europei e NATO in attività concentrate sul rafforzamento della preparazione e dell’interoperabilità.

Negli anni recenti, l’Europa ha visto alcune delle esercitazioni militari e delle simulazioni di guerra più grandi della sua storia. Anaconda-2016 della NATO in Polonia e l’esercitazione Trident Juncture-2018 in Norvegia, Svezia e Finlandia hanno coinvolto rispettivamente 31.000 e 50.000 soldati. VOSTOK 2018 della Russia ha invece coinvolto circa 300.000 soldati e 36.000 carri armati. Il principale obiettivo di Defender-Europe 20 è testare la capacità dell’Europa di reagire ad un atto di ostilità. Nel 2014, la Russia ha annesso la Crimea. Defender-Europe 20 chiede quale sarebbe la risposta ad una simile invasione e se sarebbe sufficiente.

L’esercitazione si estende in tutta Europa, dai Paesi occidentali come Belgio e Italia fino alla Polonia e agli stati baltici, fino addirittura alla Georgia. Defender-Europe 20 punta a dispiegare un grande esercito nel continente, operando e spostandosi in molti Paesi. Nello specifico, l’esercito comprende 18 Paesi: 16 membri NATO insieme a Georgia e Finlandia. Dei 37.000 soldati partecipanti, 20.000 sono soldati americani dispiegati dagli USA, 9.000 sono soldati americani già presenti in Europa e 8.000 saranno soldati europei. In termini di equipaggiamento, l’esercito americano porta la maggior parte dei 37.000 pezzi dagli USA, mentre i restanti 13.000 pezzi derivano dall’Army Prepositioned Stock (APS-2) in Europa.

defender-europe 20
Credit: Sgt. Timothy Hamlin

20.000 soldati dell’esercito americano, con il relativo equipaggiamento assegnato, si schiereranno dagli Stati Uniti all’Europa e andranno in aree di addestramento in tutta Europa per partecipare ad altre piccole esercitazioni”, aveva detto a febbraio il brigadiere generale Sean Bernabe. Queste esercitazioni più piccole includono: Exercise Swift Response, un’operazione di paracadutismo multinazionale annuale in Europa che coinvolgerà soldati lettoni e internazionali tra aprile e maggio (parteciperanno soldati americani, britannici, italiani e spagnoli); Exercise Saber Strike, un’esercitazione biennale sull’addestramento sulle manovre di terra in Polonia e negli stati baltici; Exercise Allied Spirit, concentrata sull’interoperabilità a livello di brigata e tra alleati e partner; Exercise Dybamuc Front, esercitazione annuale per migliorare l’interoperabilità tra le unità di artiglieria degli alleati e dei partner. “Quando queste esercitazioni minori saranno completate, Defender-Europe 20 riporterà i 20.000 soldati americani negli USA per la loro prossima missione”, ha spiegato Bernabe.

defender-europe 20
Credit: Eben Boothby

L’esercitazione avverrà da aprile a maggio 2020, con gli spostamenti di personale ed equipaggiamento in corso già da febbraio e fino a luglio. L’esercitazione è entrata nella sua fase principale tra fine febbraio e inizio marzo, quando la nave da trasporto Endurance ha attraccato a Bremerhaven, in Germania, insieme ad altre 4 navi che trasportavano i carri armati militari e altri pesanti equipaggiamenti militari. L’esercito tedesco ha istituito un centro di controllo dei trasporti centrale, allestito campi tenda nei luoghi di addestramento militare e dispiegato stazioni di rifornimento mobili. Inoltre, unità di polizia proteggono il trasporto dei materiali. Insieme a circa 33.000 veicoli e container, circa 450 carri armati verranno schierati al confine con la Russia. Avverranno circa 100 trasporti ferroviari. In totale, i soldati si sposteranno attraverso 7 Paesi e utilizzeranno 14 porti e aeroporti.

defender europe 20 La Germania sarà il fulcro principale dell’esercitazione. Nella prima fase, che durerà fino ad aprile, l’armamento e l’equipaggiamento militare americano saranno dispiegati in Germania, Belgio e Polonia. Nella seconda fase, che sarà parzialmente in parallelo fino a maggio, i soldati saranno dispiegati dalla Germania alla Polonia. Nella fase finale prima dell’esercitazione principale, tutti i rimanenti soldati saranno schierati dalla Germania alla Polonia e agli stati baltici. L’esercitazione finale avverrà a Bergen, in Germania, alla fine di maggio, prima che il ritiro di tutte le forze sia completato entro la fine di luglio. La manovra si basa su esercitazioni militari ben tenute negli anni ’90 nell’Europa occidentale, alcune delle quali hanno coinvolto fino a 130.000 soldati. Ora per la prima volta, sta avvenendo un’esercitazione su una scala così grande fino al confine russo e sull’ex territorio sovietico.

Coronavirus, comandante dell’esercito USA in Europa in quarantena per sospetto contagio ad una settimana dall’inizio dell’esercitazione Defender-Europe 20