Emergenza Coronavirus: rinviate le elezioni di primavera, spostate ad “una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020”

Saltano le elezioni per via dell'emergenza Coronavirus. Le comunali, le regionali e il referendum di primavera saranno rimandate

MeteoWeb

Saltano le elezioni per via dell’emergenza Coronavirus. Le comunali, le regionali e il referendum di primavera saranno rimandate: il governo sta pensando ad un rinvio visto il perdurare dell’emergenza. In una bozza del decreto, che sarà presentato nel prossimo Consiglio dei Ministri, tra le ipotesi della presidenza del Consiglio si interviene sul mandato “degli organi elettivi regionali” prorogandoli. Le elezioni saranno fissate “in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020?. Mentre il voto referendario sul taglio dei parlamentari è molto probabile venga svolto nel 2021.

Le elezioni regionali sono previste per la Valle d’Aosta (già spostate) e per Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto. Tra i maggiori comuni a scadenza ricordiamo Venezia, Reggio Calabria, Bolzano, Mantova, Trento, Matera e molti altri.