Previsioni Meteo Aeronautica Militare, il maltempo si sposta verso sud e calano le temperature: il bollettino fino a Lunedì 6 Aprile

L’Italia si trova ancora alle prese con una fase di maltempo: le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare fino al 6 Aprile

MeteoWeb

L’Italia si trova ancora alle prese con una fase di maltempo che nelle ultime ore ha portato tanta neve al Nord-Est e piogge intense in Calabria, che hanno provocato frane e colate di fango in provincia di Vibo Valentia. Ecco le previsioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica militare per oggi, domani e per i prossimi giorni in Italia.

Oggi, 31 marzo

Nord: da poco a parzialmente nuvoloso sul Friuli-Venezia Giulia. Molto nuvoloso sul resto del Nord con piogge sparse sulle aree pedemontane e nevicate sui rilievi oltre i 400-500 metri, localmente fino a 200 metri su quelli appenninici dell’Emilia. Dalla tarda mattinata prime schiarite su pianura padana, Trentino-Alto Adige, Liguria e Appennino emiliano mentre residue, isolate precipitazioni interesseranno ancora l’arco alpino, fino al pomeriggio quando le nubi diverranno meno compatte.

Centro e Sardegna: nuvolosità variabile sulla Sardegna con rovesci o temporali pomeridiani, limitatamente al versante orientale. In serata invece, le nubi si faranno più estese e consistenti e si assoceranno a piogge diffuse su tutta l’isola. Sulle regioni peninsulari cielo generalmente nuvoloso con piogge sparse su alta Toscana, Marche, Abruzzo e settore est dell’Umbria. Dal primo pomeriggio decisi rasserenamenti, a iniziare da Toscana e Marche settentrionali, che si estenderanno poi a Umbria e alto Lazio. Peggioramento deciso invece sulle restanti regioni con rovesci e temporali diffusi che, in serata, insisteranno ancora su Abruzzo e basso Lazio. Nevicate sulla dorsale appenninica oltre i 500-600 metri. Al primo mattino possibili riduzioni di visibilità lungo le vallate del basso Lazio.

Sud e Sicilia: poche nubi sulla Sicilia che tenderanno ad aumentare nel primo pomeriggio dando luogo a qualche isolato rovescio. Dalla tarda serata, deboli piogge previste sul settore occidentale. Irregolarmente nuvoloso sulle altre regioni con piogge sparse e isolati temporali sul versante tirrenico della Calabria meridionale. Le nubi tenderanno a intensificarsi dalla tarda mattinata e le precipitazioni, sotto forma di rovesci e temporali, saranno in estensione anche alle altre aree. Nevicate attese oltre i 500 metri.

Temperature: minime in sensibile diminuzione al nord e al centro, a esclusione del Lazio dove, così come sul resto della penisola, non subiranno apprezzabili variazioni. Massime stazionarie su Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, e centro-nord Calabria; in deciso aumento sulla Sicilia; in brusco calo sulle altre regioni. Venti: moderati da nord-est con rinforzi sulle coste adriatiche e sulla Sardegna settentrionale. Ruoteranno da ovest, in tarda mattinata, sulla Sicilia. Mari: da molto mossi ad agitati l’alto Adriatico e il mar Ligure. Da mosso a molto mosso il restante Adriatico. Mossi il canale di Sardegna, lo stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale, il mare di Sardegna e l’alto Tirreno, tendenti a molto mossi, in serata, gli ultimi due. Poco mossi i restanti mari con aumento del moto ondoso, dal pomeriggio, sul Tirreno centrale che, rapidamente, si farà molto mosso.

Domani, mercoledì 1 aprile

Al Nord addensamenti compatti sulle aree alpine e prealpine centro occidentali con qualche residuo fiocco di neve atteso al primo mattino oltre i 500-600 metri; bel tempo sulle altre zone, seppur con qualche nube bassa che interesserà le zone pianeggianti comprese tra Lombardia ed Emilia-Romagna nella prima parte della giornata.

Centro e Sardegna: sull’isola estesa copertura, a tratti consistente, accompagnata da piogge al primo mattino e poi dalla sera sul settore meridionale; cielo sereno sulle altre regioni, salvo residui annuvolamenti attesi in mattinata sui rilievi di quelle adriatiche.

Sud e Sicilia: iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso o coperto con piogge e rovesci diffusi su settore tirrenico e Puglia salentina, nevose sulle relative aree appenniniche oltre i 600-700 metri; seguirà un rapido e deciso miglioramento con ampie aperture dapprima su Molise, Campania, Puglia garganica, Basilicata e Calabria settentrionale e poi, nel pomeriggio, sul resto del Meridione.

Temperature: minime in rialzo su pianura lombarda, Sardegna sudoccidentale e Sicilia; senza variazioni di rilievo su Calabria, zone pianeggianti piemontesi e pedemontane venete; in diminuzione altrove, più decisa sulle regioni centrali peninsulari; massime in sensibile calo su Sardegna, Lazio, Abruzzo, Sud Italia, meno marcato su rilievi alpini, bassa Toscana, Umbria meridionale e coste tirreniche siciliane; stazionarie su Friuli-Venezia Giulia, Toscana orientale e Umbria settentrionale; in tenue aumento sul resto del paese. Venti: deboli orientali sulla pianura padana, settentrionali al mattino sulla Liguria e variabili sul resto del nord e Sicilia; moderati dai quadranti settentrionali sul resto del paese, con ulteriori rinforzi su Toscana, alto Lazio, Sud peninsulare e Sardegna; su quest’ultima attese raffiche di burrasca forte sulle bocche di Bonifacio. Mari: da molto mossi ad agitati mare e canale di Sardegna; mossi o molto mossi i restanti bacini con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio sull’Adriatico settentrionale.

Previsioni fino al 6 aprile

Giovedì 2 aprile. Nord: condizioni di bel tempo a parte locali temporanei annuvolamenti su rilievi alpini e prealpini centroccidentali. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto sul settore centromeridionale dell’isola con possibili deboli piogge soprattutto durante le ore centrali della giornata; ampio soleggiamento altrove con nuvolosità medio-alta estesa solamente sulla Sardegna settentrionale e momentaneamente sul Lazio.Sud e Sicilia: addensamenti compatti su Puglia, Basilicata orientale, Calabria meridionale e Sicilia con piovaschi associati solo su queste ultime due, in riduzione tardo pomeridiana; sulle altre zone velature in transito diurno.

Temperature: minime in diminuzione su Sicilia, Calabria centromeridionale, meno sensibile su Puglia, bassa Sardegna e coste tirreniche meridionali, in aumento su Appennino tosco-emiliano e su Alpi orientali; massime in flessione sulle due isole maggiori, in rialzo altrove. Venti: deboli settentrionali sulle coste adriatiche tendenti a ruotare dai quadranti orientali sul resto del territorio, con locali rinforzi su Sardegna e Sicilia meridionali. Mari: mossi, localmente molto mossi al largo mar di Sardegna, Ionio e stretto di Sicilia con moto ondoso in attenuazione; poco mossi i restanti bacini.

Venerdì 3 aprile: tempo in miglioramento sulla Sardegna; annuvolamenti compatti al Sud con piogge diffuse, rovesci e temporali su Calabria centromeridionali e Sicilia, in attenuazione pomeridiana su Molise, Campania centrosettentrionale e Puglia garganica; cielo sereno o al più poco nuvoloso altrove.

Sabato 4 aprile: residui nuvolosità e fenomeni, anche temporaleschi, al primo mattino su Sicilia centroccidentale e Calabria in successivo rapido miglioramento; cielo sereno o al più poco nuvoloso sul resto del paese.

Domenica 5 e lunedì 6 aprile: locali annuvolamenti su Piemonte, Lombardia centrosettentrionale, Sicilia tirrenica e bassa Calabria; condizioni di tempo stabile e soleggiato altrove. Nella giornata di lunedì bel tempo un po’ ovunque a parte isolati addensamenti su Appennino meridionale, più estesi sulla Sicilia con possibili piovaschi durante le ore centrali.