Previsioni Meteo: in arrivo perturbazione con temporali e neve, il bollettino dell’Aeronautica Militare fino all’8 Marzo

Le previsioni meteo per i prossimi giorni: il bollettino dell'Aeronautica Militare, tutti i dettagli fino all'8 Marzo 2020

Il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni per i prossimi giorni.

Le Previsioni Meteo per oggi 2 Marzo 2020

Oggi al Nord: molto nuvoloso sul settore occidentale con precipitazioni in rapida intensificazione ed estensione con temporali sulla Liguria dal pomeriggio; neve sui rilievi al di sopra degli 800-1000 m, le precipitazioni risulteranno anche abbondanti e intense. Da parzialmente a molto nuvoloso sulle restanti regioni con precipitazioni che si estenderanno gradualmente da Ovest verso Est intensificandosi divenendo anche temporalesche dal pomeriggio sulla fascia prealpina, localmente abbondanti e intense; neve sui rilievi a quote superiori agli 800-1000 m. Centro e Sardegna: rapido peggioramento a iniziare dalla Sardegna e Toscana con piogge dapprima deboli e isolate che si intensificheranno nel corso della mattinata estendendosi a Umbria, Lazio e aree appenniniche di Marche e Abruzzo, divenendo anche localmente intense e abbondanti, anche a carattere temporalesco dal pomeriggio su Sardegna e regioni tirreniche. Locali piogge si estenderanno dal pomeriggio sulle coste adriatiche. Dalla sera variabilità con locali schiarite su Sardegna, Toscana, Umbria occidentale e Lazio centro-settentrionale. Sud e Sicilia: sereno o parzialmente nuvoloso ma con nuvolosità in intensificazione a iniziare dalla Campania con piogge e isolati rovesci che si estenderanno nel corso del pomeriggio su Molise, Puglia del nord, Sicilia occidentale per raggiungere a fine giornata il restante settore tirrenico e la Sicilia, divenendo anche a carattere temporalesco, mentre locali piogge infine giungeranno anche sul versante adriatico e ionico. Temperature: massime in diminuzione su Piemonte, Valle d’Aosta e Alpi e Prealpi lombarde, stazionarie sul resto del Nord, eccetto moderati aumenti sulla pianura emiliano-romagnola sottovento all’Appennino; stazionarie al Centro-Sud, in locale aumento lungo le coste adriatiche e ioniche di Basilicata e Calabria.

Le Previsioni Meteo per domani 3 Marzo 2020

Domani al Nord: sulle regioni occidentali annuvolamenti alternati a schiarite, con deboli nevicate mattutine su rilievi di Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale intorno ai 700-800 e qualche piovasco sulla Liguria di levante. Sul resto del territorio cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, più intense sul Friuli-Venezia Giulia al primo mattino, nevose su Alpi e Prealpi centrorientali a partire da 900-1000 metri; dalla sera attenuazione dei fenomeni su Lombardia ed Emilia-Romagna. Centro e Sardegna: molte nubi su regioni tirreniche, Umbria e dorsale appenninica con piogge e rovesci sparsi, più diffusi al mattino su Toscana settentrionale e Lazio meridionale, nevose dal pomeriggio oltre gli 800 metri sui rilievi abruzzesi e laziali; generale attenuazione serale dei fenomeni. Alternanza di schiarite e velature compatte altrove. Sud e Sicilia: addensamenti compatti su regioni tirreniche, isola compresa, e ioniche con precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, più abbondanti al primo mattino su Campania meridionale e poi su Basilicata e Calabria occidentali, in graduale dissolvimento dal pomeriggio, quando persisteranno però sul Salento. Nuvolosità medio-alta estesa su Molise e Puglia settentrionale. Temperature: minime in diminuzione su Alpi occidentali, Appennino settentrionale, isole maggiori, Calabria ionica e al Centro, in aumento su restante Nord, Puglia centrosettentrionale e Basilicata orientale, stazionarie sul resto del Sud. Massime in calo su rilievi di confine, isole maggiori, Emilia-Romagna e al Centro-Sud, più marcato sulle regioni meridionali, Sicilia compresa, in rialzo altrove.

Le Previsioni Meteo fino all’8 Marzo 2020

Mercoledì 4 al Nord molte nubi su Triveneto ed Emilia-Romagna, con deboli precipitazioni anche a carattere di rovescio, nevose a partire da 800-1000 metri, in attenuazione pomeridiana con ampie schiarite notturne. Cielo sereno o poco nuvoloso altrove. Centro e Sardegna: nuvolosità diffusa un po’ ovunque con deboli fenomeni, specialmente sul settore adriatico e appenninico, nevosi residuali sui rilievi laziali e abruzzesi oltre i 1000 metri; miglioramento atteso dal pomeriggio a partire dalle regioni tirreniche. Sud e Sicilia: addensamenti compatti sul settore tirrenico e appenninico con piovaschi e qualche debole rovescio, specialmente sulla Sicilia settentrionale, in attenuazione pomeridiana sulle aree peninsulari; sul versante adriatico inizialmente poche nubi in intensificazione durante la mattinata con associate deboli precipitazioni dal pomeriggio. Temperature: minime in diminuzione ovunque, più marcata al Sud, a eccezione di Emilia-Romagna e Sardegna, dove risulteranno stazionare; massime in aumento sulla Sardegna, in flessione su Liguria e aree costiere e immediato entroterra di Toscana, regioni adriatiche centrali, Molise e Puglia settentrionale, senza variazioni sulle restanti zone.
Giovedì 5 annuvolamenti compatti sull’arco alpino, con deboli nevicate sulle creste di confine in dissolvimento pomeridiano. Iniziali ampie schiarite sul resto del paese seguite da un rapido aumento della nuvolosità medio-bassa, con possibili piogge e rovesci sparsi serali su aree tirreniche meridionali e isole maggiori.
Venerdì 6 al Nord annuvolamenti compatti sui rilievi alpini e cielo poco nuvoloso altrove. Sul resto del paese molte nubi con possibili precipitazioni diffuse, anche a carattere nevoso sui rilievi appenninici.
Sabato 7 nuvolosità variabile a tratti intensa al Centro-Sud e sulla Pianura padana con deboli precipitazioni sparse in attenuazione dalla mattinata sul settore settentrionale e contestuale intensificazione su Calabria e Basilicata; dal pomeriggio ampie schiarite anche sulle regioni centrali.
Nella giornata di domenica 8 annuvolamenti sul settore peninsulare meridionale e centrale adriatico con piogge e rovesci su coste abruzzesi, marchigiane, siciliane e calabresi, in miglioramento pomeridiano.