26enne muore in casa: aveva la febbre alta da giorni, giallo sulla richiesta del tampone per Coronavirus

Un ragazzo di 26 anni è stato trovato morto oggi nella sua abitazione ma è giallo sulla richiesta di tampone per il coronavirus

MeteoWeb

Un ragazzo di 26 anni è stato trovato morto oggi nella sua abitazione del centro di Genova. Secondo una prima ricostruzione, il giovane, affetto da tempo dal morbo di Crohn, aveva la febbre alta da diversi giorni. Ieri il medico di famiglia avrebbe chiesto di sottoporre il 26enne ad un tampone per escludere che si trattasse di coronavirus ma questa mattina il ragazzo, che viveva con i familiari, è stato trovato privo di vita nella sua stanza. Per accertare le cause del decesso il pm di turno ha disposto l’autopsia.

Ai terminali dell’Asl 3 di Genova – ha spiegato il governatore della Liguria, Giovanni Toti, durante il punto stampa serale sull’emergenza coronavirus – non è arrivata nessuna richiesta di tampone, così come non è arrivata a nessuno dei canali previsti. Il tampone comunque non è uno strumento di cura. Se una persona è in seria difficoltà si deve chiamare il 112 o il 118, non il tampone. Mi auguro – ha concluso Toti – che nelle prossime ore si possa verificare perché non è stato avvertito il 118 e quindi non sia stato ricoverato per tentare di salvarlo“.