Le controindicazioni dei farmaci contro il Coronavirus sono arrivate ora: due pazienti cinesi si risvegliano con la pelle nera

Dopo oltre un mese di terapia intensiva si risvegliano con la pelle nera: gli effetti collaterali dei farmaci contro il Coronavirus

MeteoWeb

Ci mancava solo questa, potremmo dire. E’ pazzesca la storia che arriva dalla Cina e che è rimbalzata su tutte le tv nazionali. I protagonisti sono Yi Fan e Hu Weifeng, due medici che si sono ritrovati con la pigmentazione alterata, probabilmente a causa degli effetti collaterali al fegato causati da alcuni farmaci. Il tutto è accaduto al Wuhan Central Hospital, dove i due medici, entrambi 42enni e colpiti dal Coronavirus, si sono sottoposti ad oltre un mese di terapia intensiva e all’improvviso, un giorno, si sono risvegliati con la pelle molto più scura del solito. Perché? A quanto spiegato dagli esperti il tutto dipenderebbe dagli effetti collaterali di un farmaco utilizzato per combattere il Covid-19 il quale avrebbe causato un malfunzionamento del fegato, provocando così l’alterazione della pigmentazione.

Si tratta comunque, a quanto pare, di un’alterazione non permanente. Secondo gli esperti, infatti, tutto tornerà alla normalità quando la ghiandola più grande del corpo umano tornerà a funzionare correttamente. Yi Fan, tra l’altro, è anche in via di guarigione dal Covid-19. Hu Weifeng, invece, presente un quadro clinico più complesso e ancora non in via di risoluzione: è in rianimazione da 45 giorni e ha ancora necessità dell’ausilio dei macchinari per poter respirare.