Coronavirus, si aggrava il quadro clinico per Boris Johnson: è stato ricoverato in ospedale

Il premier britannico non ha superato in questi giorni i sintomi, continuando a manifestare febbre e tosse a causa del coronavirus

MeteoWeb

Per Boris Johnson si è reso necessario il ricovero in ospedale “per esami“, 10 giorni dopo essere risultato positivo al coronavirus. Lo riferisce la Bbc. Il premier britannico non ha superato in questi giorni i sintomi, continuando a manifestare febbre e tosse.

Su consiglio del suo medico, il primo ministro è entrato stasera in ospedale per sottoporsi a esami“, ha annunciato una portavoce di Downing Street. “Questa – ha assicurato – è una misura precauzionale poichè il primo ministro continua ad avere sintomi persistenti da coronavirus 10 giorni dopo essere stato testato positivo“. Boris Johnson, ha aggiunto la portavoce, “ringrazia il personale dell’Nhs (il servizio sanitario nazionale britannico) per l’incredibile duro lavoro che sta svolgendo e sollecita la popolazione a continuare a seguire la raccomandazione del governo di stare in casa, proteggere l’Nhs e salvare vite” umane.

Coronavirus, si aggrava nella notte il premier britannico Boris Johnson: è attaccato al ventilatore polmonare