Il Coronavirus e la bufala dell’alcol, OMS: “Attenzione, compromette il sistema immunitario”

"La paura e la disinformazione hanno generato un mito pericoloso secondo cui il consumo di alcol può uccidere il Coornavirus. Non è così"

MeteoWeb

Tra le mille bufale che riguardano il Coronavirus ce n’è in particolare una che suggerisce il consumo di alcol: “La paura e la disinformazione hanno generato un mito pericoloso secondo cui il consumo di alcol può uccidere il virus di Covid-19. Non è così“, spiega l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ricordando che bere alcolici comporta rischi per la salute, soprattutto se l’alcol è stato adulterato con metanolo, caso in cui le conseguenze possono anche portare alla morte.
Il consumo di alcol, chiariscono gli esperti, “è associato a una serie di malattie e disturbi di salute mentale, che possono rendere una persona più vulnerabile a Covid-19. In particolare, l’alcol compromette il sistema immunitario e aumenta il rischio di conseguenze negative per la salute. Pertanto le persone dovrebbero ridurre al minimo il consumo di alcol in qualsiasi momento, e in particolare durante la pandemia“.