Coronavirus, Downing Street: Boris Johnson risponde ai trattamenti clinici

Boris Johnson resta in terapia intensiva al St Thomas hospital, in condizioni "clinicamente stabili" dopo l'aggravamento dei sintomi del Coronavirus

MeteoWeb

Il premier britannico Boris Johnson resta in terapia intensiva al St Thomas hospital di Londra, in condizioni “clinicamente stabili” dopo l’aggravamento dei sintomi del Coronavirus e “risponde ai trattamenti“: lo riporta l’aggiornamento di un portavoce di Downing Street. Si precisa inoltre che il primo ministro britannico non è in grado al momento “di lavorare“, ma può “contattare chi vuole“.