Coronavirus, generale NATO: “Preoccupazione per le operazioni russe in Italia”

La NATO è preoccupata dalle operazioni condotte dalla Russia in Italia nel quadro dell'emergenza Coronavirus

MeteoWeb

Il Comandante Supremo dell’Alleanza Atlantica in Europa, il generale americano Tod Wolters, ha sottolineato al “Corriere della Sera” che la NATO è preoccupata dalle operazioni condotte dalla Russia in Italia nel quadro dell’emergenza Coronavirus.
Senza entrare nel merito delle decisioni del governo italiano, Wolters dice di essere “molto, molto focalizzato su quelle transazioni” che sono “fonte di preoccupazione“. Il generale ha messo in guardia l’Italia chiedendole di “prestare una strettissima attenzione alla maligna influenza russa“, ribadendo che la NATO “resta molto, molto vigile rispetto a quelle transazioni” e “continua a monitorarle al massimo grado“.
Secondo il generale, il Cremlino sta conducendo una campagna di disinformazione sugli aiuti tra Paesi NATO legati all’emergenza Coronavirus: “La Russia ha provato a inserirsi nell’informazione riguardante le forniture di aiuti medici da un Paese NATO all’altro e ha cercato di sminuirle: e questo in se stesso è una forma di disinformazione“, ha spiegato Wolters, precisando che “neutralizzare la disinformazione e fornire fatti accurati è capitale” perché in questo momento “la trasparenza è vitale” ed è “parte del nostro sistema democratico di valori“.