Coronavirus, Giuseppe Conte denunciato per strage: troppi morti per i 40 giorni di ritardo nel chiudere tutto

Secondo Carlo Taormina il numero dei morti per Coronavirus sarebbe legato "ai 40 giorni di ritardo nel chiudere tutto"

MeteoWeb

Contro il premier Giuseppe Conte è stata presentata una denuncia per strage. A presentarla è stato il noto avvocato Carlo Taormina. Come si legge sul Tempo, ad appoggiare l’iniziativa sono migliaia di italiani. “Ringrazio le oltre 700.000 persone che mi hanno, in un solo giorno, voluto sostenere nella denuncia da me presentata alla Procura di Roma contro i responsabili di questa autentica strage colposa di Stato“. Il tema è il coronavirus: il numero dei morti sarebbe legato, secondo Taormina, “ai 40 giorni di ritardo nel chiudere tutto“. Nella denuncia si fa accenno a “gravissime condotte omissive messe in atto dai nostri governanti e dai consulenti che li hanno assistiti”. “Così una massa di contagiati si è trasformata in una massa di morti”, sottolinea con rabbia mista ad amarezza.