Coronavirus: in Lombardia restano chiusi uffici professionali, librerie, cartolerie

La nuova ordinanza firmata dal presidente Fontana conferma le misure restrittive di contrasto alla diffusione del Coronavirus fino al 3 maggio

MeteoWeb

In Lombardia il commercio al dettaglio di libri e articoli di cartoleria “è consentito esclusivamente negli ipermercati e nei supermercati“: lo stabilisce la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Attilio Fontana, che conferma le misure restrittive di contrasto alla diffusione del Coronavirus fino al 3 maggio. A differenza di quanto deciso ieri a livello nazionale dal Governo, restano quindi chiuse nella regione librerie e cartolerie.
Chiusi anche gli uffici professionali, le cui attività “devono essere svolte in modalità di lavoro agile, fatti salvi gli specifici adempimenti relativi ai servizi indifferibili ed urgenti o sottoposti a termini di scadenza“. Confermato l’obbligo di coprire naso e bocca con mascherina o “in subordine, qualunque altro indumento” quando si esce di casa.