Coronavirus nel Mondo: nei prossimi giorni il picco della pandemia negli USA, il Giappone pronto a decretare lo stato di emergenza

Coronavirus: "Nei prossimi giorni ci sarà il picco della pandemia negli USA", ha dichiarato il presidente Trump. "Vediamo la luce in fondo al tunnel"

MeteoWeb

Nel Mondo sono ormai 1.274.923 i casi confermati di Coronavirus, secondo l’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University. Le vittime sono salite a 69.479, mentre le guarigioni sono 260.484.

Oltre 1.200 persone affette dal nuovo Coronavirus sono morte in 24 ore negli Stati Uniti, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Il paese registra un totale di 337.630 casi di infezione e 9.643 decessi, secondo il database.
Nei prossimi giorni ci sarà il picco della pandemia negli USA“, ha dichiarato il presidente Trump. “Vediamo la luce in fondo al tunnel“, ha aggiunto, nonostante i bilanci destinati a salire nei prossimi giorni, come ormai la stessa amministrazione americana ammette. “Se tutto va bene – ha però aggiunto il presidente – in un futuro non troppo distante saremo orgogliosi del lavoro che noi tutti abbiamo fatto“.

In Giappone il premier Shinzo Abe è pronto a decretare lo stato di emergenza nel tentativo di contenere l’espansione del Coronavirus nel Paese, dopo l’incremento allarmante delle infezioni nell’ultima settimana, in particolare a Tokyo: lo ha rivelato una fonte governativa all’agenzia Kyodo, che spiega come il provvedimento sarà operativo da questo mercoledì e consentirà alle municipalità di formulare gli avvisi ai cittadini a rimanere a casa e richiedere la chiusura delle scuole e di altri servizi alla comunità.

Foto vchal/Getty

La Corea del Sud ha deciso di estendere le misure di distanziamento sociale per altre due settimane, fino al 19 aprile, in un momento in cui il numero di nuovi contagi nel Paese ha toccato il suo livello più basso nelle ultime sei settimane. Questa mattina le autorità di Seul hanno annunciato 47 nuovi casi, un bilancio che non si registrava dal 18 febbraio scorso: tuttavia, secondo il vice ministro della Sanità Kim Ganlip, è “ancora troppo presto per dire che il trend dell’infezione stia declinando“. Tutte le attività non essenziali, soprattutto locali pubblici e luoghi di assembramento, resteranno chiusi per altre due settimane.

L’India ha annunciato oggi che 4.067 persone sono risultate positive al test sul Coronavirus nel Paese.
Il Ministero della Sanità di New Delhi ha riferito che, in totale, 109 persone sono morte dopo avere contratto il Covid-19.

Sono più di centomila le persone contagiate dal Coronavirus in Germania, secondo la Johns Hopkins University, che riporta 100.123 contagi. Sono invece almeno 1.584 le persone decedte. Lo Stato della Baviera è quello più colpito, con oltre 24mila casi e 383 morti.

Sono 5.478 i nuovi contagi in Spagna nelle ultime 24 ore e 694 i nuovi decessi: secondo la Johns Hopkins University salgono a 131.646 le persone contagiate e a 12.641 le vittime.

I casi di Coronavirus in Russia sono saliti di 954 unità nelle ultime 24 ore, arrivando a toccare quota 6343.
Nelle ultime 24 ore sono morte altre due persone, portando il computo totale a 47.