Coronavirus, le news dal Mondo: quasi 3 milioni di casi, “i morti per la pandemia potrebbero essere molti di più”

Quasi 3 milioni i casi confermati di Coronavirus nel Mondo: lo riporta l'ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University

MeteoWeb

Cono ormai quasi 3 milioni (2.971.639 per la precisione) i casi confermati di Coronavirus nel Mondo: lo riporta l’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University. Le vittime sono 206.542, mentre le guarigioni sono 865.925.

Secondo un’analisi del Financial Times, il numero dei decessi per Coronavirus nel Mondo potrebbe essere superiore del 60% a quanto finora accertato.
L’analisi dei dati relativi a 14 Paesi mostrerebbe che ci sono state 122mila morti in più rispetto agli anni precedenti, dunque decisamente di più rispetto ai 77mila morti per Covid-19 denunciati in questi Paesi durante la pandemia. Se questo stesso livello di sottorappresentazione fosse proiettato sul mondo intero il decessi per Coronavirus passerebbero dall’attuale dato a 318mila.
Per calcolare i decessi in più, il FT ha confrontato il dato totale dei decessi nelle settimane dell’epidemia (tra marzo ed aprile) con la media dei decessi nello stesso periodo tra il 2015 e il 2019. Il totale di 122mila morti corrisponde a una crescita del 50% sulla mortalità generale rispetto alla media storica dei Paesi analizzati.
In tutte le nazioni analizzate, salvo la Danimarca, i morti in più superano di gran lunga il numero di decessi ufficiali da Coronavirus.
Secondo il FT, i morti sono aumentati del 60% in Belgio, del 51% in Spagna, del 42% in Olanda e del 34% in Francia durante la pandemia rispetto allo stesso periodo negli anni precedenti.
Alcuni di questi decessi potrebbero però essere il risultato di cause diverse rispetto al Covid-19, ma il tasso di mortalità è aumentato decisamente di più nei Paesi in cui il contagio è stato più diffuso, facendo pensare che la gran parte di questi decessi siano direttamente collegati al virus piuttosto che semplicemente agli effetti del lockdown.

Per quanto riguarda i dati ufficiali per i singoli Paesi, negli Stati Uniti è sceso il numero delle vittime del Coronavirus: 1.330 nelle ultime 24 ore rispetto alle 2.494 del giorno precedente. In totale i decessi, secondo la John Hopkins University, sfiorano i 55 mila e i casi di contagio i 965 mila.

La Nuova Zelanda ha annunciato di aver fermato il contagio da coronavirus. Dopo aver registrato meno di 10 casi al giorno, uno solo ieri, la premier Jacinta Arden ha detto che il Paese ha per il momento “vinto la battaglia“, “ma dobbiamo rimanere vigili se vogliamo che continui ad essere così“, ha aggiunto. Da domani riprenderanno alcune attività economiche non essenziali, servizi sanitari e scolastici, ma ai cittadini viene raccomandato ancora di stare a casa.
La Nuova Zelanda ha riportato meno di 1500 casi e 19 decessi.

Il Robert Koch Institute ha confermato più di mille nuovi contagiati in Germania nelle ultime 24 ore, portando così a 155.193 i casi nel Paese. Sono invece 110 i decessi in un giorno, per un totale di 5.750 confermati dalle autorità tedesche. Ha superato quota 114mila il numero delle persone guarite dal Covid-19 nel Paese.

La Cina ha registrato tre nuovi casi di contagio del coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo l’ultimo bilancio fornito dalle autorità sanitarie. Nessun decesso legato alla pandemia è stato confermato nel Paese da ieri. Dei tre nuovi casi, due sono stati “importati” dall’estero. Il terzo è avvenuto localmente, a Heilongjiang.
Le autorità hanno confermato 25 casi asintomatici, contro i 30 del giorno precedente. In totale, almeno 82.830 persone sono state contagiate dal coronavirus nella Cina continentale dall’inizio della pandemia: 4.633 sono decedute.

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 6.198 casi di Coronavirus (6.361 ieri) portando il totale a 87.147. I morti sono stati 50 (66 ieri), per un bilancio complessivo di 794. I guariti sono 579 (517 ieri) per un totale di 7.346 in totale: lo riporta la task force nazionale citata da Tass.