Coronavirus, le nuove indicazioni OMS per la fase 2: “Le misure vanno allentate a tappe, 2 settimane tra una e l’altra”

OMS: per ridurre il rischio di nuovi focolai di Coronavirus, "le misure dovrebbero essere allentate a tappe, dopo aver valutato rischi e benefici"

MeteoWeb

Nuove indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla fase 2 della lotta al Coronavirus, che in alcuni Paesi è già iniziata.
Secondo l’OMS i Paesi che hanno deciso di allentare le misure adottate per combattere la pandemia devono aspettare almeno due settimane per valutarne l’impatto e per decidere se fare ulteriori apertura.
Il mondo, ha sottolineato l’agenzia, si trova in un “momento cruciale” nel quale i principi guida devono essere “velocità, equilibrio ed equità“.
Per ridurre il rischio di nuovi focolai, “le misure dovrebbero essere allentate a tappe, dopo aver valutato i rischi epidemiologici e i benefici socioeconomici dell’apertura in diversi luoghi di lavoro, scuole e attività sociali“. Sarebbero necessarie “almeno due settimane (che corrispondono al periodo di incubazione del coronavirus) tra una fase e un’altra della transizione per capire quali rischi si corrono e come rispondere in maniera adeguata“.