Coronavirus, ONU: “Rispettare lo stato di diritto per evitare una catastrofe per i diritti umani”

"Se lo stato di diritto non viene rispettato, l'emergenza sanitaria rischia di diventare una catastrofe per i diritti umani"

MeteoWeb

Nonostante le misure estreme imposte per contenere il contagio di Coronavirus, è necessario continuare a rispettare lo stato di diritto per evitare una “catastrofe” per i diritti umani: lo sostiene l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet. “Data la natura eccezionale della crisi, è chiaro che gli Stati hanno bisogno di poteri supplementari per affrontarla. Tuttavia, se lo stato di diritto non viene rispettato, l’emergenza sanitaria rischia di diventare una catastrofe per i diritti umani, i cui effetti nefasti supereranno di gran lunga la pandemia stessa“, ha spiegato Bachelet in una nota.
L’ONU, ha precisato l’Alto commissario, è particolarmente preoccupata per le leggi introdotte in alcuni Paesi in cui si fa riferimento a “reati vaghi, a volte associati a pene severe e che alimentano i timori che possano essere usate per mettere la museruola alla stampa e arrestare critici e oppositori“.