Coronavirus, Ministro Catalfo: “Nel decreto di aprile reddito di emergenza per i cittadini in difficoltà e tutele per colf e badanti”

"Tuteleremo anche altre categorie come colf e badanti e introdurremo il Reddito di emergenza per dare un aiuto concreto a tutti i cittadini più in difficoltà"

MeteoWeb

Fin dall’inizio di questa emergenza, come ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali sto facendo tutto il possibile per dare risposte a milioni di lavoratori e famiglie. È un impegno che sto portando avanti con grande e ferma determinazione: lo devo al nostro Paese. Nei prossimi giorni, agli interventi che come Governo abbiamo già messo in campo, si aggiungeranno quelli del decreto Aprile, con il quale non solo rinnoveremo le misure già previste nel Cura Italia – dagli ammortizzatori sociali ai congedi parentali e voucher babysitter per i genitori con figli – ma tuteleremo anche altre categorie come colf e badanti e introdurremo il Reddito di emergenza per dare un aiuto concreto a tutti i cittadini più in difficoltà“. Lo scrive Nunzia Catalfo su Facebook.

“In questa delicata fase che stiamo attraversando, assolutamente positiva è stata la sinergia creatasi con alcune delle principali realtà italiane. Il mese scorso, al ministero abbiamo sottoscritto una convenzione con Abi e parti sociali per l’anticipo della cassa integrazione da parte delle banche – spiega Catalfo -. Proprio nelle ultime ore è stato fatto un nuovo, importante passo avanti. Infatti, in virtù di un accordo con l’Inps, Poste Italiane anticiperà la Cig (sia quella ordinaria sia in deroga) ai clienti BancoPosta e PostePay Evolution: la richiesta potrà essere presentata online accedendo al sito di Poste”.