Coronavirus: “Il vero tema è il ritorno del virus in autunno, dobbiamo essere pronti a un’ondata di infezioni”

Coronavirus, Zaia: "Il vero tema sarà il ritorno in autunno", "dovremo farci trovare pronti a una ondata di infezioni"

MeteoWeb

Sono 15.692 i casi di positività al Coronavirus in Veneto, mentre i tamponi effettuati ad oggi sono stati 247.329“: lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso del punto stampa quotidiano sull’emergenza Coronavirus, presso la sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). “I pazienti ricoverati sono 1.477, di cui 190 in terapia intensiva. Purtroppo si registrano 23 nuovi decessi, che portano il numero totale dall’inizio dell’emergenza a 900“.

Con questi numeri positivi, ma che ci dicono che il virus c’è, il vero tema sarà il ritorno in autunno. Quindi, abbiamo fatto una lunghissima videoconferenza con i direttori generali delle aziende sanitarie del Veneto, facendo una proiezione su settembre, ottobre, in cui dovremo farci trovare pronti a una ondata di infezioni“.
In questa nuova fase acuta dovremo agire come una macchina da guerra con i tamponi“.

La mia posizione è che il 4 maggio si possa aprire con le regole e con le garanzie scientifiche: si volesse fare un passo in più si potrebbe allentare da subito, in modo razionale, prudente e ragionato“.  L’idea è quella “di un ragionato programma di aperture per mettere in moto la macchina, scaldare i motori e poi andare a regime“, in un’ottica, comunque, “di messa in sicurezza“.