Devastante invasione di locuste in Etiopia: distrutti 200 mila ettari, un milione di persone ha bisogno di aiuti alimentari

Un'invasione di locuste del deserto ha provocato il caos in Etiopia, devastando quasi 200.000 ettari di terreni agricoli: il coronavirus potrebbe ostacolare gli aiuti

MeteoWeb

Un’invasione di locuste del deserto ha provocato il caos in Etiopia, devastando quasi 200.000 ettari di terreni agricoli e rendendo necessari aiuti alimentari di emergenza per un milione di persone. Lo hanno annunciato le Nazioni Unite: le cifre sono il risultato di uno studio congiunto della Fao e del governo etiope e sono state pubblicate mentre l’Africa orientale si prepara all’arrivo di nuovi sciami che potrebbero rivelarsi ancora piu’ distruttivi. Con le abbondanti piogge degli ultimi mesi, miliardi di locuste si sono riversate nella regione, causando immensi danni in Etiopia, Somalia, Kenya, Gibuti, Eritrea, Tanzania, Sudan e Uganda. Gli sforzi per arginare il disastro potrebbero essere complicati dalla pandemia di Coronavirus, ha ammonito la rappresentante della Fao in Etiopia Fatouma Seid. L’Etiopia ha ufficialmente registrato solo 74 casi ma ha fatto pochissimi test e gli esperti temono che il suo sistema sanitario sarebbe rapidamente sopraffatto in caso di un alto afflusso di pazienti.