Oltre 70 milioni di euro prestati dall’Italia a Tunisia, Bolivia e Somalia in piena emergenza Coronavirus: “dovevano restare in patria” [VIDEO]

Secondo l'opposizione quel denaro poteva essere impiegato per far fronte all'emergenza Coronavirus, per gli italiani in difficoltà economiche, per i medici e gli ospedali

MeteoWeb

Il video è diventato virale, soprattutto su WhatsApp. Il luogo è la Camera dei Deputati e il protagonista è Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia che urla e inveisce contro Luigi Di Maio. Il ministro degli esteri è ‘accusato’ di aver inviato aiuti economici a Tunisia e Bolivia, in un momento in cui l’Italia ha estremo bisogno di energia e soprattutto di liquidità. Secondo Fratelli d’Italia la scelta del governo è altamente discutibile visto il momento d’emergenza a causa del quale lo Stato deve far fronte ad eccessivi investimenti per far fronte alla crisi economica dovuta al Coronavirus. E Di Maio conferma: il flusso di denaro verso l’estero c’è stato, a quanto pare per rispettare accordi precedenti alla pandemia.

Le cifre sono da capogiro: cinquanta milioni di euro prestati alla Tunisia, oltre ventuno alla Bolivia e duecentomila alla Somalia. Fratelli d’Italia, però, non ci sta: secondo il partito d’opposizione quel denaro poteva essere impiegato per far fronte all’emergenza e per aiutare i milioni di italiani in difficoltà economiche, oltre che i medici e gli ospedali. Di Maio ha però spiegato che si trattava di un processo ormai inevitabile, “avviato tre anni fa. Si tratta dell’erogazione di un credito, né di un regalo e né di un dono come qualcuno ha cercato di far credere ai cittadini. Fa riferimento ad un memorandum di intesa bilaterale siglato nel 2017″.

Per Delmastro, però, era indispensabile retrocedere visto il momento storico. “Quei 70 milioni – ha detto – dovevano restare in patria per quei medici che voi chiamate angeli ma che stendono le mascherine perché non le hanno. Siamo preoccupati. Dalla sua risposta intendiamo proseguire cocciutamente continuando a erogare denaro con i fondi della cooperazione. Nei prossimi giorni il comitato congiunto, come lei sa, erogherà 500 milioni di euro per i fondi della cooperazione internazionale sottratti alla patria. Avete erogato 400 milioni alle famiglie indigenti, ne potevate erogare 900. Erogate miserie e 600 euro alle partite Iva. Agli angeli, cioè ai medici, avete messo 250 milioni – ha concluso Delmastro – per il potenziamento sanitario, ne potevate mettere 750. State disertando l’Italia, sollevate ogni vessillo tranne quello tricolore“.

In piena emergenza Coronavirus l’Italia presta 70 milioni di euro a stati esteri [VIDEO]