Pesce d’Aprile 2020: curiosità e origine della ricorrenza, gli scherzi più celebri e le tradizioni più significative

Pesce d’Aprile 2020: ecco origini e aneddoti divertenti, gli scherzi più divertenti di sempre, i festeggiamenti e le tradizioni più significative nel mondo

MeteoWeb

Pesce d’Aprile”! E’ l’espressione con cui definiamo lo scherzo compiuto, tradizionalmente, il 1° Aprile: sulle origini di questa ricorrenza non vi sono certezze, e svariate sono le teorie a riguardo.
Secondo alcuni, il nome si riferirebbe allo Zodiaco, in quanto il Sole, in questo periodo, lascia la costellazione di Pesci e c’è anche chi pensa che sia collegato all’ingenuità di chi subisce lo scherzo, cadendo nel tranello allo stesso modo in cui i pesci cadono nella reti del pescatori.

C’è anche chi vuole, invece, che, durante le prime uscite di pesche, a primavera, i pescatori tornassero a casa con le reti vuote, venendo presi, per questo, in giro dai compaesani al loro ritorno in porto. Sempre alla pesca è legata la storia avente per protagonista la regina d’Egitto Cleopatra la quale, in un giorno di primavera del 40 a.C, sfidò Marco Antonio ad una gara di pesca. Per non sfigurare agli occhi della sua bella, quest’ultimo ordinò ad un suo servo di fiducia d’attaccare all’amo, di nascosto, il pesce più grosso che avesse trovato. Peccato che Cleopatra, accortasi in tempo del piano del suo spasimante, sostituì il pesce vero con uno finto, in pelle di coccodrillo.

PESCE APRILE 2017 2Secondo una vecchia leggenda, il pesce d’aprile risalirebbe addirittura alla Genesi del mondo quando il Signore, completata la Creazione, ritornò in cielo. I primi uomini, comprensibilmente disorientati, cominciarono a vagare in cerca di cibo e di un riparo per la notte, intralciati, però, dai più inetti del gruppo. Gli sciocchi dicevano “Questa pianta è troppo brutta! Non può essere buona da mangiare!”, togliendo dalle mani degli uomini intelligenti una bella carota; “Questo posto è troppo buio!”, dicevano i paurosi, impedendo agli uomini intelligenti di entrare in una grotta calda e ospitale. A quel punto, secondo la leggenda, i più scaltri, per poter lavorare meglio, ebbero un’idea: inviare gli sciocchi alla ricerca di una pianta buonissima, ma inesistente, chiamata “Succulenza”, che cresceva nel posto esatto dove tramonta gli sole.

La prima notizia che sembra avere un minimo di fondamento storico sull’origine del “pesce d’aprile” rimanda alla Francia di Carlo IX, secondogenito di Enrico II e di Caterina de’ Medici che, nel 1564, attraverso il decreto di Roussilon, sancì l’adozione del Calendario gregoriano, facendo diventare il 1° gennaio primo giorno dell’anno. Verso la metà del XVI secolo, in tutta la Francia, le celebrazioni del nuovo anno cominciavano il 25 marzo e finivano una settimana dopo, il 1 aprile appunto. La leggenda vuole che molti francesi o contrari a questo cambiamento o che semplicemente se ne dimenticarono, continuarono a scambiarsi regali, festeggiando durante la settimana che terminava con il 1° aprile. In Italia pare sia stata Genova ad accogliere per prima questa usanza, quando a fine 1800 la passione per lo scherzo sbarcò con entusiasmo nel suo porto. I primi burloni a mettere in pratica quest’usanza goliardica furono i ceti medio-alti, e da qui, in poco tempo, lo scherzo prese piene in tutto il resto del Paese.

Pesce d’Aprile 2020: ecco gli scherzi più divertenti di sempre

SCHERZO 2

Tanti gli scherzi, famosi in tutto il mondo, messi in atto proprio in occasione del Pesce d’Aprile.
Tra i più celebri quello datato 1878: la Gazzetta d’Italia annunciò che i fiorentini potevano assistere, al parco delle Cascine, alla cremazione di un maharaja indiano ma dopo ore d’attesa, per la gran folla radunatasi ad assistere all’evento una grande delusione: dalla radura sbucarono alcuni ragazzi, urlando “Pesci d’Arno fritti!”.

Uno scherzo davvero famoso è senza dubbio quello di Orson Welles: per il 1 aprile 1938 il celebre regista americano progettò uno speciale programma radiofonico. A causa di problemi tecnici, però, non fu possibile mandarlo in onda. Welles non si arrese e qualche mese dopo, più precisamente il 30 ottobre, la radio trasmise “La Guerra dei Mondi”: radiocronaca dello sbarco dei marziani. Tra la popolazione fu subito panico. I centralini radiofonici delle stazioni di polizia e dei giornali furono invasi da centinaia di telefonate, qualcuno tirò fuori la maschera antigas, le strade si svuotarono e le chiese si riempirono.

Nel 1957, la BBC diffuse la notizia di un eccezionale raccolto di spaghetti nel sud della Svizzera, dovuto principalmente a un inverno mite: l pubblico sentì Richard Dimbleby, speaker altamente rispettato, discutere i particolari del raccolto di spaghetti mentre venivano mostrate le immagini di una famiglia svizzera che estraeva la pasta dagli alberi degli spaghetti e disporla nei cestini. Non appena conclusa la trasmissione, la Bbc cominciò a ricevere centinaia di chiamate da spettatori che desideravano sapere come far nascere spaghetti sugli alberi.

SCHERZO 1Nel 1965 la TV pubblica inglese BBC fece un reportage su un test riguardante una nuova tecnologia che avrebbe permesso la trasmissione di odori tramite le onde dell’aria. Diversi spettatori presero contatto con l’emittente per poter partecipare ai test.

Nel 1972 venne annunciata la morte del mostro di Loch Ness, col ritrovamento della sua carcassa. In realtà si trattava del corpo di un elefante marino, gettato per scherzo nel lago.

Nel 1980, la Bbc annunciò il passaggio al digitale del celebre orologio della Torre di Londra.

Nel 2007 Google presenta il progetto CADIE (Cognitive Autoheuristic Distributed-Intelligence Entity) che nella notte ha permesso ad un Panda di creare una pagina web personale. Tutto rigorosamente confermato da link a pagine tecniche in inglese.

Nel 2008, invece, secondo l’inglese Daily Telegraph, invece, un team di fotografi avrebbe scoperto una colonia di pinguini volanti in Antartide, ed il video dell’eccezionale ritrovamento sarebbe stato mostrato dall’emittente inglese BBC nel corso del programma “Miracoli dell’evoluzione”.

Nel 2009, passando al web, You Tube, per un giorno intero, si vide al contrario… uno scherzo giustificato dicendo: “I monitor moderni offrono una migliore qualità dell’immagine quando vengono capovolti, un po’ come i materassi, che è consigliabile girare ogni 6 mesi!”.

Pesce d’Aprile 2020: festeggiamenti e tradizioni più significative nel mondo

pesce d'aprile4

Il Pesce d’Aprile è una ricorrenza goliardica molto sentita in diversi paesi del mondo.  Secondo la tradizione anglosassone, il 1 aprile è detto ”April Fools Day”, ossia giorno degli sciocchi o delle prese in giro. Fool, difatti, significa “giullare”. In Scozia, il pesce d’aprile dura due giorni: il Gowkie Day, dedicato alla stupidità e il secondo giorno di festeggiamenti, detto Taily Day, in cui ci si diverte ad attaccare sulla schiena delle vittime un foglietto con su scritto “Kick me” ( dammi un calcio”).

In Portogallo, invece, i giorni dedicati agli scherzi sono la domenica e il lunedì prima della Quaresima e vengono gettati interi pacchi di farina sui malcapitati. In India il pesce d’aprile è il 31 marzo in cui, oltre a fare scherzi agli amici, viene celebrato anche l’arrivo della primavera. In Spagna e in diversi paesi dell’America Latina, il giorno tradizionalmente destinato agli scherzi è il 28 dicembre, festività cristiana dei Santi Innocenti.