Bevono alcol adulterato a una veglia funebre: 42 morti in Messico

Secondo le autorità, la crisi sanitaria causata dalla pandemia di Coronavirus ha portato alla carenza di diverse bevande alcoliche

MeteoWeb

Almeno 42 persone sono morte in Messico dopo avere bevuto alcol adulterato durante una veglia funebre nello Stato di Puebla: lo hanno confermato le autorità locali. Altre 11 persone sono rimaste gravemente intossicate.
Le autorità hanno sequestrato circa 200 litri di alcol adulterato, senza però effettuare alcun arresto.
Al funerale in questione erano presenti circa 80 persone, ha riferitoun funzionario dello stato di Puebla, David Mendez, citato dall’AFP.
Il sindaco di Chiconcuautla ha chiesto a tutti coloro che hanno bevuto questa bevanda tossica e sofferto di nausea, vomito e mal di testa, di recarsi immediatamente all’ospedale più vicino.

Secondo le autorità, la crisi sanitaria causata dalla pandemia di Coronavirus ha portato alla carenza di diverse bevande alcoliche, in particolare la birra, che ha portato alcune persone a consumare alcol di origine sospetta.