Coronavirus, la voglia di ripartire è tanta: alcuni locali si sono già dotati delle barriere in plexiglass

I primi ristoranti e bar stanno provando ad organizzarsi in vista della possibile riapertura il prossimo 1° giugno

MeteoWeb

La voglia di ripartire è tanta e nemmeno le difficoltà e gli obblighi causati dal pericolo Coronavirus fermeranno tutti quegli italiani che hanno deciso di riprendersi parte di quella vita che l’epidemia ci ha tolto. E così che a Milano, nel cuore di quella Lombardia piegata al Covid-19, i primi ristoranti e bar stanno provando ad organizzarsi in vista della possibile riapertura il prossimo 1° giugno, rispettando le norme di distanziamento sociale. I principali protagonisti di questa nuova ‘vita’ dei locali saranno sicuramente le barriere di plexiglass tra i tavoli, poste anche tra i due commensali dello stesso tavolo. Nelle foto a corredo dell’articolo è ritratto il il Gaga cafè di via Giulini, a Milano, che si è già dotato delle barriere. Molti gestori di locali stanno anche sanificando i dehors esterni. Qualcuno, intanto, ha iniziato con le consegne di pranzi da asporto e con tavolini sulla soglia dei locali per il ritiro del cibo.