Coronavirus, fase 2 in Francia: dopo due mesi riapre il santuario di Lourdes

"Le innumerevoli testimonianze e intenzioni di preghiera che ci giungono confermano che il ruolo di questo Santuario è di essere nel cuore pulsante della preghiera per il mondo e con il mondo"

MeteoWeb

Con l’inizio della fase 2 in Francia, riapre parzialmente il Santuario di Lourdes: “La riapertura, questo sabato 16 maggio, è un grande segnale di speranza! Me ne rallegro molto e con l’occasione voglio lanciare quest’appello: aiutate il Santuario a risollevarsi!”, ha dichiarato monsignor Olivier Ribadeau Dumas, rettore del santuario mariano pirenaico caro ai fedeli di ogni continente. “Le innumerevoli testimonianze e intenzioni di preghiera che ci giungono confermano che il ruolo di questo Santuario è di essere nel cuore pulsante della preghiera per il mondo e con il mondo“, ha detto il rettore, rivelando anche che si prevedono, sul piano finanziario, perdite per 8 milioni. Fra le restrizioni d’accesso previste: ingressi solo pomeridiani (fra le 14 e le 18), con mascherina obbligatoria, per gruppi di 10 pellegrini diretti alla Grotta, dove si manterrà la preghiera continua. Nella Chiesa Sainte-Bernadette, anche la possibilità di confessarsi. Non sono invece ancora previste celebrazioni e resteranno chiuse le piscine.