Coronavirus, epidemiologo: “Chi mette la mascherina la mattina e la toglie la sera deve sapere che diventa una spugna”

L'epidemiologo: "Il Coronavirus si trasmette per via orale e respiratoria e l'unica misura di prevenzione efficace è la distanza. La mascherina la rafforza"

MeteoWeb

Il Coronavirus si trasmette per via orale e respiratoria e pertanto l’unica misura di prevenzione efficace è la distanza. La mascherina la rafforza soprattutto nei luoghi chiusi e affollati“: lo ha spiegato, in un’intervista a Il Mattino, Donato Greco, epidemiologo e consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. “Per affrontare la fase della ripartenza, bisogna puntare sulla responsabilità individuale e sull’informazione”. “Il distanziamento è servito ma in Italia abbiamo avuto tre epidemie: quella lombarda che purtroppo continua, una nel resto del Nord, un po’ più moderata in Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Trentino, e un’altra nel resto d’Italia“. “Ho sempre sostenuto che occorre differenziare gli interventi, invece abbiamo ‘lombardizzato’ il Paese“.
L’esperto fa chiarezza sulle regole da seguire: “Distanza e mascherina soprattutto al chiuso e in luoghi affollati, evitare i contatti ravvicinati con persone non note, andare nei presidi ospedalieri solo se necessario, evitare le Rsa“. “Chi mette la mascherina la mattina e la toglie la sera deve sapere che diventa una spugna e andrebbe cambiata dopo 4 o 5 ore. La distanza tra familiari non ha senso“.