“Il Coronavirus non finirà presto, non si fermerà finché non avrà infettato il 60-70% della popolazione”: le ultime stime degli infettivologi sulla durata della pandemia

Secondo alcuni infettivologi, la pandemia di Coronavirus durerà fino a quando il 60-70% della popolazione mondiale non avrà contratto la malattia

Secondo un’analisi condotta dal Center for Infectious Disease Research and Policy dell’Università del Minnesota, riportata dalla CNN, la pandemia di Coronavirus durerà ancora per 18-24 mesi, ovvero fino a quando il 60-70% della popolazione mondiale non avrà contratto la malattia, e un vaccino potrebbe aiutare ma non in tempi rapidi.

Questa cosa non si fermerà finché non infetta il 60-70% della popolazione“, ha dichiarato all’emittente Mike Osterholm, direttore del CIDRAP e uno degli autori dello studio: “L’idea che finirà presto sfida la microbiologia“.
Un altro autore della ricerca, Marc Lipsitch, epidemiologo della “Harvard School of Public Health” ha affermato che, “sulla base delle più recenti pandemie di influenza, questa pandemia durerà probabilmente dai 18 ai 24 mesi“, un periodo durante il quale “l’immunità di gregge si sviluppa gradualmente nella popolazione“.
Un vaccino potrebbe essere d’aiuto, spiegano gli autori, ma “probabilmente non sarà disponibile almeno fino ad una data imprecisata del 2021“.