Coronavirus, Regina Elisabetta: “Le nostre strade vuote sono piene d’amore, mai arrendersi, mai disperare”

La Regina Elisabetta parla alla nazione di Coronavirus, 75 anni dopo il discorso con cui suo padre annunciò la fine della Seconda guerra mondiale

MeteoWeb

Può sembrare strano” ai cittadini britannici non poter celebrare lo “speciale” anniversario dei 75 anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, ma “le nostre strade non sono vuote, sono piene con l’amore e la cura che abbiamo gli uni degli altri“. Lo ha detto la Regina Elisabetta II nel suo discorso alla nazione per il Victory day. La monarca ha tenuto il suo discorso nonostante il lockdown per lottare contro il Coronavirus, che colpisce la Gran Bretagna in modo particolarmente pesante, ha impedito le celebrazioni.

Mai arrendersi, mai disperare”. E’ questa la lezione che la regina Elisabetta ricorda ai connazionali, in piena emergenza coronavirus, la sovrana britannica, al suo secondo discorso alla nazione dall’esplosione della pandemia, ha esordito ricordando come il messaggio di oggi venga trasmesso a 75 anni esatti da quando suo padre, re Giorgio VI, annuncio’ alla radio la fine della II Guerra Mondiale in Europa.