Coronavirus, ricercatori cinesi annunciano: il vaccino PiCoVacc è efficace sulle scimmie

Un vaccino contro il nuovo Coronavirus si è dimostrato efficace nelle scimmie: lo riportano i media cinesi

MeteoWeb

I media cinesi riportano che un vaccino contro il nuovo Coronavirus si è dimostrato efficace nelle scimmie.
I ricercatori hanno iniettato il vaccino PiCoVacc, prodotto da Sinovac Biotech con sede a Pechino, nei macachi di rhesus, una specie di scimmia originaria dell’India, e poi 3 settimane dopo li hanno esposti al nuovo Coronavirus. Dopo un’ulteriore settimana, si è osservato che  le scimmie che avevano assunto le dosi più elevate del vaccino non avevano contratto il virus, confermando la riuscita del test.
Le scimmie che a cui non era stato iniettato il PiCoVacc hanno sviluppato una grave polmonite.

Il relativo rapporto è stato pubblicato ieri, 6 maggio, sulla rivista “Science”: è il primo al mondo sui risultati di sperimentazione sugli animali di possibili vaccini contro il coronavirus. Gli anticorpi hanno potenzialmente neutralizzato dieci ceppi del nuovo coronavirus, indicando una possibile capacità di neutralizzazione dei ceppi virali che circolano in tutto il mondo.
I ricercatori hanno isolato undici virus da undici pazienti, di cui cinque dalla Cina, tre dall’Italia, uno dalla Svizzera, uno dal Regno Unito e uno dalla Spagna.
Gli studi clinici con PiCoVacc, così come altri candidati al vaccino Covid-19, dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno, secondo il rapporto.
Il documento è stato redatto congiuntamente da un gruppo di ricerca guidato da Qin Chuan, direttore dell’Istituto scientifico degli animali da laboratorio, dell’Accademia cinese di scienze mediche e dell’Unione medica di Pechino, e dalla società con sede a Pechino Sinovac Biotech.