Previsioni Meteo, forte irruzione artica in Europa: i “Santi di Ghiaccio” portano freddo e neve tra 11 e 13 maggio [MAPPE e DETTAGLI]

Previsioni Meteo, la ricorrenza dei “Santi di Ghiaccio” sarà battezzata da un’intensa ondata artica su buona parte dell’Europa: violento shock termico nel Regno Unito

/
MeteoWeb

Previsioni Meteo – Se l’Italia sta vivendo giornate molto calde che la prossima settimana potrebbero battere ogni record al Sud con una super ondata di caldo, l’Europa centro-settentrionale si prepara ad avere condizioni totalmente diverse. In alcune zone dell’emisfero settentrionale, si ritiene che il periodo dal 10 al 15 maggio abbia portato una breve ondata di freddo in molti anni dei secoli passati: si tratta delle ondate di freddo dei cosiddetti “Santi di Ghiaccio” (11-13 maggio). E anche quest’anno, sembra che la ricorrenza dei “Santi di Ghiaccio” sarà battezzata da un’intensa ondata artica su buona parte dell’Europa, riporta Severe Weather Europe. I tre Santi di Ghiaccio sono San Mamerto (o in alcuni Paesi San Bonifacio o Tarsio), San Pancrazio e San Servazio, i cui giorni di festa cadono rispettivamente l’11, il 12 e il 13 maggio.

Il pattern attuale svilupperà una forte dorsale sul Nord Atlantico e sulla Groenlandia, con una profonda depressione a onda lunga ad est, sulla Scandinavia, che affonderà verso sud nella giornata di domani, domenica 10 maggio. La depressione si rafforzerà e si espanderà all’inizio della prossima settimana sull’Europa settentrionale e nordorientale. Tra il sistema di alta pressione sul Nord Atlantico e il ciclone sulla Scandinavia, si stabilirà l’avvezione di una massa d’aria molto fredda direttamente dall’Artico, che sarà responsabile di un’impressionante anomalia termica.

L’aria fredda colpirà la metà settentrionale dell’Europa nella seconda parte della giornata di domani, diventando particolarmente estrema lunedì 11 e martedì 12. Il Regno Unito, in particolare, sarà colpito da un drastico calo delle temperature nelle prossime 24 ore, che vedrà il Paese passare da una delle sue giornate più calde dell’anno al freddo e alla neve. Si prevede che oggi si raggiungano i +26°C, con Londra che sarà più calda di Ibiza e la maggior parte del Paese baciato dal sole, ma è atteso un calo di 13°C entro domani sera. L’aria artica coprirà tutto il Regno Unito mentre un fronte freddo si spingerà costantemente verso sud. Le piogge che stanno già colpendo la Scozia, nel corso della notte si estenderanno e alcuni rovesci potrebbero addirittura essere nevosi. Le temperature in Scozia potrebbero scendere a -2°C entro lunedì. In alcune zone della Scozia, la temperatura percepita potrebbe essere di -4°C, mentre potrebbe raggiungere lo 0 nelle regioni dello Yorkshire. Rovesci nevosi sparsi potrebbero verificarsi anche nel sud dell’Inghilterra!

Con il sistema di alta pressione sull’Europa occidentale, l’aria fredda affonderà verso sud sul Mediterraneo settentrionale e i Balcani tra martedì 12 e mercoledì 13 maggio. Condizioni molto più fredde si diffonderanno verso le Alpi tra lunedì e martedì, con temperature molto fredde per l’inizio di maggio. Nella mattina di martedì, potrebbero essere di 12°C più basse rispetto alla media del periodo!

Inoltre, possibilità del 50-75% di neve sulla Scandinavia meridionale, sull’area baltica e anche su parti di Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia nella giornata di lunedì. Nel corso della notte su martedì, quando l’aria fredda si spingerà verso sud, potrebbero verificarsi nevicate anche sull’Europa orientale, come in Ucraina e Romania settentrionale. C’è anche l’alto potenziale di gelate in alcune pianure, che potrebbero essere devastanti per le coltivazioni.

MeteoWeb continuerà a seguire l’evoluzione della situazione nei prossimi aggiornamenti.