Dall’Italia alla Svizzera in funivia: la più alta traversata delle Alpi sarà pronta per la stagione sciistica 2021/2022 [VIDEO]

Ripresi i lavori per la realizzazione del "Matterhorn glacier ride II": completerà il collegamento tra Breuil-Cervinia e Zermatt e diventerà la più alta traversata delle Alpi in funivia

MeteoWeb

Terminato il lockdown dovuto all’emergenza Coronavirus, Zermatt Bergbahnen ha ripreso i lavori per la realizzazione del “Matterhorn glacier ride II“: completerà il collegamento tra BreuilCervinia e Zermatt, e, con i suoi 3.800 metri, diventerà la più alta traversata delle Alpi in funivia. Sarà pronta per la stagione sciistica 2021/2022.
L’opera rientra nel progetto Alpine X: per la prima volta si potrà effettuare un attraversamento alpino via funivia in qualsiasi periodo dell’anno.

La funivia trifune sarà realizzata dall’altoatesina Leitner ropeways e costerà 35 milioni di franchi svizzeri.
Leitner ropeways 2 anni fa aveva portato a compimento la cabinovia trifune “Matterhorn Glacier ride I”, ultimo tassello del collegamento tra Zermatt e il Piccolo Cervino.

Ancora una volta il nostro gruppo, con spirito pionieristico e adottando le più evolute tecnologie, collabora alla realizzazione di un’opera visionaria che ha nuovamente dimostrato il coraggio e la forza innovativa di Zermatt Bergbahnen“, ha affermato Anton Seeber, presidente di Leitner ropeways.
Interamente concepite da Pininfarina, le cabine offrono ai viaggiatori sedili in pelle riscaldati e finestroni panoramici.
I cristalli Swarovski e il pavimento in vetro consentiranno di ammirare ghiacciaio dall’alto.