Passaggio dei satelliti Starlink: tutte le INFO per osservare il trenino di punti luminosi sull’Italia [DETTAGLI]

Non un'ottima serata quella di stasera per ammirare la scia di punti luminosi prodotta dal passaggio dei satelliti Starlink sull'Italia: più favorito il Centro

MeteoWeb

Anche stasera i satelliti Starlink solcheranno i cieli italiani come un trenino di punti luminosi allineati uno dietro l’altro, ma le condizioni di visibilità non saranno ottimali su tutto il territorio. Più favorito il Centro Italia, meno il Sud, poche possibilità per il Nord. Ecco tutte le indicazioni.

Al Centro, l’appuntamento migliore è per le 20:47 (gli orari possono variare di 10 minuti): bisognerà guardare da nord-ovest a sud-est e il passaggio durerà 6 minuti. Altre due opportunità ma con condizioni di visibilità scarse ci saranno alle 21:26 (da ovest a nord-est, 5 minuti) e alle 23:04 (da nord-ovest a nord, 2 minuti). In Sardegna, le condizioni di visibilità saranno scarse, ma oltre a 20:47 e 21:26, si aggiunge l’orario delle 22:25 (da ovest a sud-ovest, 2 minuti), mentre non vale quello delle 23:04.

Al Sud le condizioni non saranno buone ovunque. La regione più favorita è la Puglia, dove condizioni ideali all’osservazione dei satelliti ci saranno alle 20:48, mentre alle 21:27 saranno più scarse (valgono le stesse indicazioni del Centro Italia). Stessi orari e indicazioni per provare a scorgere i satelliti dal resto del Sud.

Su tutto il Nord Italia, invece, le condizioni di visibilità saranno scarse. Per tentare di osservare comunque il trenino di punti luminosi nel cielo, le indicazioni sono: alle 21:26 (da sud-ovest a nord-est, 6 minuti), alle 23:02 (da ovest a nord-est, 5 minuti). In particolare, nelle regioni di Nord-Est, si aggiunge anche l’orario delle 20:47 (da ovest a sud-est, 5 minuti).

Cosa sono i satelliti Starlink

satellite Starlink SpaceXStarlink è il nome della rete di satelliti che la compagnia SpaceX di Elon Musk sta sviluppando per fornire internet a basso costo in località remote. Anche se SpaceX spera di avere fino a 12.000 satelliti in questa megacostellazione, le dimensioni e la portata del progetto hanno turbato gli astronomi, che temono che gli oggetti luminosi in orbita interferiscano con le osservazioni dell’universo.

Invece che inviare segnali internet attraverso cavi elettrici, l’internet via satellite funziona trasportando le informazioni attraverso il vuoto dello spazio, dove viaggiano il 47% più veloce rispetto ai cavi in fibra ottica. L’attuale internet via satellite funziona utilizzando un grande velivolo che orbita 35.786km sopra un particolare punto della Terra. Ma a questa distanza, ci sono importanti ritardi nel ricevere e inviare dati. Essendo più vicini alla Terra e costituendo una rete insieme, i satelliti Starlink hanno lo scopo di trasportare grandi quantità di informazioni rapidamente in qualsiasi punto della Terra, persino sugli oceani e nelle località estremamente difficili da raggiungere. Musk ha affermato che i satelliti Starlink saranno in grado di fornire una moderata copertura quando circa 800 satelliti saranno operativi. Al momento, i satelliti messi in orbita per la costellazione sono 420.

Ostacolo alle osservazioni

spazio starlink satelliti Global Network NASALa luminosità dei satelliti è stata una sorpresa per tutti, persino per la stessa SpaceX e per la comunità astronomica. Gli astronomi, infatti, hanno espresso molte preoccupazioni per le future immagini di telescopi molto sensibili mentre i radioastronomi temono l’interferenza delle antenne radio di Starlink. SpaceX ha affermato che lavorerà con le organizzazioni e le agenzie spaziali per mitigare gli effetti della sua megacostellazione. La compagnia ha tentato di porre rimedio alle preoccupazioni degli astronomi sugli effetti dei suoi satelliti nel cielo notturno. Così in uno dei due gruppi lanciato a gennaio 2020, un satellite, chiamato DarkSat, è stato dipinto con una verniciatura sperimentale parzialmente nera per ridurre la sua luminosità.