Previsioni Meteo, forte maltempo in settimana al Centro/Sud: piogge, temporali e temperature in picchiata

Previsioni Meteo: peggioramento del tempo su gran parte d'Italia a causa dell'accentramento sul nostro bacino della depressione spagnola. Tutti i dettagli con le aree più coinvolte

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Il tempo andrà progressivamente peggiorando nel corso dei prossimi giorni sull’Italia per lo spostamento del centro depressionario, da giorni oramai attivo tra la Penisola Iberica e l’Ovest Mediterraneo,  verso i settori centrali del nostro bacino. Per peggioramento intendiamo soprattutto una estensione dei fenomeni e magari anche una loro concentrazione su aree diverse da quelle ove sono accorsi nei giorni passati, poichè è evidente che il maltempo è già presente da giorni su alcuni settori e i temporali forti su Milano e al Nordovest ne sono stati testimonianza, ma maltempo localizzato che, sino a ora, ha tenuto fuori 3/4 di paese. Invece, con l’accentramento depressionario verso il nostro bacino in vista da domani, ma ancora più tra martedì 19 e giovedì 21,  i nuclei di vorticità agiranno più direttamente sull’Italia, in particolare centro meridionale, determinando  nubi e piogge più diffuse sul territorio e soprattutto trasferendo le precipitazioni più importanti verso il Centro Sud.

Entrando più nel dettaglio, come mostra la mappa barica per la fase clou del maltempo, tra martedì 19 e mercoledì 20, un’area depressionaria proveniente dall’Ovest del bacino, si approfondirà proprio sulle nostre regioni centro meridionali con perno tra il Lazio, l’Abruzzo, il Molise e la Campania per poi evolvere già per giovedì 21 verso lo Ionio e infine la Grecia. Intanto già per domani, lunedì 18, quando il fulcro depressionario agirà ancora a Ovest, tra le Baleari e la Sardegna, tuttavia in posizione più avanzata verso Est rispetto ai giorni scorsi, i primi fronti perturbati e di un certo rilievo, inizieranno a interessare il Tirreno centrale con forti temporali sul tratto di mare tra la Sardegna e il Lazio, qualcuno anche sul Lazio stesso, Abruzzo e Sud Sardegna, per poi evolvere, al pomeriggio-sera, anche verso la Toscana e il Nordest Sardegna.

Attenzione in questa fase a possibili fenomeni anche forti tra il Nord lazio, Viterbese, il Grossetano, nel Sud della Toscana, Senese e poi verso l’Umbria. Temporali di una certa consistenza in serata anche su Nordest Sardegn, Olbia-Tempio e verso tutta la Toscana, su Appennino emiliano orientale e meridionale e su Sud Romagna. Da segnalare più nubi e locali piogge anche al Sud, tra Campania, Lucania, Nord Puglia, Calabria tirrenica e Sicilia, ma qui fenomeni perlopiù deboli e irregolari, spesso a incidenza localizzata. Locali piogge su Ovest Piemonte e su Alpi e prealpi in genere, meglio altrove al Nord,  su Nord Sardegna e sulle aree ioniche.

A seguire, tra martedì e mercoledì, la fase più instabile, con molte nubi rovesci e temporali soprattutto al Centro, tra Toscana, Lazio, Umbria e anche Abruzzo e Molise, aree colorate più in scuro nella cartina piogge di sintesi, con accumuli variabili sui 20/30/40 mm, ma fino a 60/80 mm sul Lazio e aree interne appenniniche centrali e anche su Nordest Sardegna. Rovesci moderati anche su Alpi e prealpi tutte, Ovest Piemonte e sulle aree interne del Sud, fenomeni più irregolari e deboli sulle pianure settentrionali, Puglia, sulle coste del basso Tirreno e sulle aree ioniche.  Fenomeni temporaleschi ricorrenti e spesso forti nei prossimi giorni sono attesi sul tratto di mare Tirreno tra la Sardegna e il Lazio, attenzione, quindi alla navigazione su questo tatto. Infine, le temperature sono attese in calo generale, in maniera più apprezzabile a partire da martedì 19 e soprattutto al Centro Sud, dove il calo sarà più evidente. Si perderanno su alcune regioni centro meridionali, specie meridionali, fino a 10°C entro giovedì 21, rispetto ai valori attuali.

La redazione di MeteoWeb continuerà a seguire l’evoluzione circa l’instabilità nei prossimi giorni, apportando quotidiani aggiornamenti sulla base di dati via via più credibili.