Previsioni Meteo, la tendenza per la seconda metà di maggio: prospettive più instabili, meno caldo al Sud

Previsioni Meteo: nel medio lungo termine, si annuciano correnti instabili più incidenti su gran parte del territorio, alte pressioni relegate verso la Grecia e contesto di instabilità più estesa. Ecco i dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Per  la seconda settimana di maggio, si avrà sostanzialmente un’Italia divisa in due con flusso instabile, piogge diffuse, anche temporali e clima mediamente nella norma o temporaneamente anche più fresco sulle regioni settentrionali; qualche locale pioggia anche al Centro, tanto caldo al Sud e clima più siccitoso. Aspetto che non muterà di molto fino a metà mese circa, 15/16 maggio.  Da domenica 17 maggio e con maggiore probabilità poi per il corso della settimana successiva, la dinamica prevalente nelle simulazioni modellistiche, vedrebbe una moderata circolazione depressionaria spostarsi, dalla Penisola iberica, verso il Mediterraneo centrale,  nel tentativo di agganciarsi a un flusso instabile sull’Europa centro-orientale. Questa azione decisamente più a Est dei nuclei di vorticità positiva, per molti giorni semistazionari sulla Penisola iberica o comunque spazianti tra Spagna, Francia e il Mediterraneo occidentale, comporterebbe una inevitabile spallata al promontorio anticiclonico subtropicale verso la Grecia e verso il Mediterraneo Orientale, con ingresso di corpi nuvolosi più minacciosi oltre che sulle regioni centro-settentrionali anche verso il Sud.

Dopo diversi giorni di siccità, locali piogge potrebbero raggiungere anche le regioni meridionali, sebbene non instabilità di grosse proporzioni, ponendo, tuttavia, fine all’ondata di caldo anomalo in azione su queste aree nei giorni precedenti. Sulle regioni centrali e poi soprattutto su quelle settentrionali, invece, la circolazione non cambierebbe di molto, con atmosfera sempre abbastanza plumbea e con addensamenti e piogge ancora abbastanza frequenti. Come evidenziato nella cartina precipitazione, le piogge sarebbero diffuse da Nord a Sud, mediamente moderate e irregolari, talora più insistenti su Ovest e Nord Piemonte, su alta Lombardia, su Alpi e Prealpi centro orientali, sul Friuli Venezia Giulia e ancora tra Centro Sud Lazio e Ovest Campania. Nubi e fenomeni più deboli, irregolari, ma anche meno ricorrenti, su Sud Puglia e sulle isole maggiori. Le temperature sono attese più o meno stazionarie al Nord, in calo e anche sensibile al Centro Sud, con valori rientranti nelle medie del periodo. 

La redazione di MeteoWeb seguirà costantemente l’evoluzione del tempo per dopo metà mese, apportando quotidiani aggiornamenti.