Previsioni Meteo, maltempo anche la prossima settimana: prima al Centro/Sud, poi al Nord [MAPPE]

Previsioni meteo: tempo compromesso anche per la prima settimana di giugno. Inizialmente ancora per correnti instabili settentrionali poi per flusso umido e perturbato da Sudovest. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Italia nella morsa dell’instabilità per molti giorni a venire. Anche la prossima settimana, la prima di giugno, dopo l’incremento di nubi  e piogge nel finale di mese,  vedrà condizioni persistentemente umide e foriere di piogge su molte regioni. In linea di massima si dovrebbe assistere a una successione di due tipi di circolazione. Nella prima parte della settimana, fino a mercoledì 3 circa, dovrebbero insistere ancora correnti settentrionali fresche, pilotate da una bassa pressione attiva tra i settori balcanici e ionici e ancora influente sul Centro Sud Italia, secondo il tipo barica espresso nell’immagine in evidenza. Rispetto a questa circolazione, le regioni del medio e basso Adriatico e quelle meridionali risulterebbero più esposte, con più nubi irregolari e locali rovesci sparsi o anche qualche temporale. Occasionalmente, fenomeni anche su Alpi e Prealpi centro orientali e sul Cuneese, Sudovest Piemonte. Tempo migliore altrove, ma con clima ancora fresco e sotto media un po’ ovunque.

Nella seconda parte della settimana, si assisterebbe a un travaso di vorticità positive e, quindi, di circolazione instabile, dai settori orientali europei verso quelli occidentali, complici un cavo d’onda atlantico basso in progressivo avanzamento verso Est e  una goccia fredda dal mare del Nord in affondo verso la Penisola iberica. La possibile fusione barica tra le due azioni, subpolare e oceanica bassa, potrebbe accadere in prossimità del Golfo di Biscaglia, Francia, come mostra la seconda barica allegata e frutto dell’ultimissima elaborazione del modello europeo. La nuova circolazione ampiamente depressionaria e con anse cicloniche bene coinvolgenti il Mediterraneo centrale e gran parte d’Italia, indurrebbe correnti instabili o anche perturbate meridionali, responsabili di rovesci e temporali diffusi su molte regioni. In particolare, temporali anche forti potrebbero colpire le aree alpine, prealpine tutte e anche le medie e alte pianure del Nord, specie Ovest e Nord Piemonte, Centro Nord Lombardia, settore meridionale del Trentino, del Veneto e del Friuli.  Temporali forti anche sulla Liguria centro orientale e alta Toscana, piogge e temprali diffusi un po’ su tutto il Centro Nord fino alla Campania e al Centro Nord Sardegna. Fenomeni deboli e più irregolari sul resto del Sud, più asciutto sul basso Adriatico, settore ionico su Centro Sud e Ovest Sicilia.

Ricordiamo che si tratta di una evoluzione a medio-lungo periodo, per cui va presa come possibile linea di tendenza di massima, non certo come previsione. Maggiori dettagli sul tempo per la prima settimana di giugno nei prossimi quotidiani aggiornamenti