Coronavirus: 3 gemelli positivi in Messico, primo caso al mondo

Messico: allo studio il caso di 3 neonati gemelli risultati positivi al Coronavirus, potrebbe esserci stato un contagio in gravidanza

MeteoWeb

In Messico è allo studio il caso di 3 neonati gemelli risultati positivi al Coronavirus: potrebbe esserci stato un contagio in gravidanza. E’ possibile che il virus sia passato dalla mamma ai neonati attraverso la placenta, un caso finora “senza precedenti“, secondo le autorità locali.
I contagi neonatali finora nel mondo ci sono stati ma sono avvenuti dopo la nascita.
Due gemellini, un maschio e una femmina, sono ricoverati in condizioni stabili in ospedale nello stato di San Luis Potosì, mentre il terzo fratellino presenta problemi respiratori ed è in terapia.
I tre gemelli, nati il 17 giugno, sono risultati tutti positivi dal giorno della nascita.

In questo caso riteniamo impossibile che siano stati contagiati al momento della nascita”, ha assicurato il segretario di Stato alla Salute, Monica Liliana Rangel Martinez. “Il contagio da coronavirus in caso di nascita multipla non è mai stato registrato su scala mondiale. Stiamo indagando per capire se la malattia è potuta passare attraverso la placenta della madre durante la gravidanza“, ha precisato il Comitato per la sicurezza sanitaria.
I genitori dei tre gemelli vengono sottoposti a test, ma secondo i medici potrebbero essere asintomatici.

Dall’inizio della pandemia il Messico ha registrato oltre 185mila casi e 22mila morti.