“Don’t Stop Me Now”: successo per la 12ª missione di Rocket Lab, 5 satelliti in orbita [FOTO e VIDEO]

La missione di Rocket Lab, chiamata "Don't Stop Me Now", era in programma a fine marzo, ma a causa della pandemia è stato necessario il rinvio

/

Successo per la 12ª missione di Rocket Lab: oggi il lancio, dopo 2 mesi e mezzo di ritardo a causa della pandemia di Coronavirus.
Il razzo a 2 stadi Electron è partito dal pad in Nuova Zelanda, alle 07:12 ora italiana, trasportando 5 satelliti, tra cui 3 payload per lo U.S. National Reconnaissance Office.
Tutti e 5 i satelliti sono stati immessi in orbita: lo hanno confermato i portavoce dell’azienda privata (fondata in Nuova Zelanda nel 2006 da Peter Beck, con sede centrale in California) un’ora dopo il liftoff.

La missione, chiamata “Don’t Stop Me Now” (su chiara ispirazione dalla canzone dei Queen), era in programma a fine marzo, ma a causa della pandemia è stato necessario il rinvio.
Oltre ai dispositivi NRO, è stato lanciato anche un cubesat, ANDESITE (short for “Ad-Hoc Network Demonstration for Extended Satellite-Based Inquiry and Other Team Endeavors”), realizzato dagli studenti della Boston University: studierà il campo magnetico della Terra e il meteo spaziale.
Il quinto satellite, M2 Pathfinder, è stato invece realizzato da governo australiano e University of New South Wales Canberra Space.