Iran, mandato d’arresto per Trump e altre 35 persone per la morte del generale Suleimani: reati di omicidio e terrorismo

Mandato d'arresto per Donald Trump e altre 35 persone per l'omicidio del generale Suleimani, che ha portato USA e Iran sull'orlo del conflitto armato

MeteoWeb

Il 3 gennaio, gli Stati Uniti hanno ucciso Qassem Suleimani, capo della brigata scelta Al Quds dei Guardiani della rivoluzione iraniani, con un attacco operato da droni in Iraq. Washington accusava Suleimani di essere la mente dietro gli attacchi alle forze USA nella regione ad opera di milizie filo-iraniane. Ora l’Iran ha emesso un mandato d’arresto per il presidente Donald Trump e altre 35 persone per l’omicidio del generale Suleimani e ha chiesto l’assistenza dell’Interpol. Lo ha dichiarato all’agenzia Fars il procuratore di Teheran Ali Alqasimehr.

Alqasimehr ha detto che i mandati d’arresto sono per i reati di omicidio e terrorismo e che l’Iran ha chiesto all’Interpol di spiccare una “red notice” per Trump e per le altre persone che secondo la repubblica islamica sono coinvolte nell’assassinio del generale. Alqasimehr ha detto che il gruppo comprende militari e civili, ma non ha fornito dettagli e ha aggiunto che Teheran perseguirà Trump anche dopo che lascerà la Casa Bianca. L’omicidio Suleimani ha portato USA e Iran sull’orlo del conflitto armato dopo la rappresaglia dell’Iran che ha colpito con missili obiettivi USA in Iraq qualche giorno dopo.