Previsioni Meteo, violenta ondata di maltempo tra la sera di Giovedì 2 Luglio e la giornata di Venerdì 3: attenzione ai forti temporali

Previsioni Meteo: si isolerà un nucleo instabile in quota con attivazione di intense nubi cumuliformi e temporali forti, a causa anche di bassi strati piuttosto caldi. Rischio nubibragi e grandinate. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – La fase calda ed estiva si protrarrà a tutta la settimana prossima, al Centro Sud e anche su diverse pianure del Nord, con picco di caldo importante, intorno al 2/3 del mese e naturalmente tempo in prevalenza asciutto, salvo sempre possibili temporali convettivi da calura in prossimità dei rilievi appenninici. Sulle regioni settentrionali, invece, il tempo si annuncia più instabile in prossimità delle Alpi, delle Prealpi, localmente anche di qualche pianura più settentrionale e prossima ai rilievi, fino a giovedì poi, da giovedì sera e per tutto venerdì 3, possibile fase addirittura di maltempo su tutto il Nord.  Stando ai dati ultimi, infatti, per quella fase da metà settimana, sul Mediterraneo centro settentrionale potrebbe isolarsi un nucleo di vorticità positive in quota, conseguenza di una temporanea forzatura, sul campo anticiclonico, da parte del flusso instabile atlantico. L’alta pressione riuscirebbe abbastanza repentinamente a ricucire lo strappo, almeno temporaneamente, tagliando l’alimentazione umida e fresca oceanica al nucleo, tuttavia esso, in isolamento, produrrebbe una temporanea attività ciclonica circoscritta alle regioni del Nord, con forte peggioramento del tempo su queste aree tra giovedì sera e tutto venerdì.

L’evoluzione, ancora a 4/5 giorni, andrebbe naturalmente confermata, tuttavia, se l’impianto barico rimanesse sulla falsariga di quello prospettato ora, sarebbero da attendersi rovesci e temporali forti o in diversi casi anche violenti,  tra Sud ed Est Piemonte, Lombardia e su molte aree centro orientali del Nord. Su questi settori, data anche una componente termica molto calda al suolo, frutto di aria subtropicale in afflusso nei giorni precedenti, il rischio di grandinate, nubifragi o persino di locali trombe d’aria sarebbe piuttosto elevato e in particolare sulle aree della Pianura padana medio-alta, su tutti i settori prealpini, su Nord Emilia Romagna e  sulla Venezia Giulia.  La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare questa esasperazione dell’instabilità al Nord, attesa da metà settimana, apportando quotidiani aggiornamenti.