Spazio: venti in alta quota, nuovo rinvio per il lancio di Vega

E' la quarta volta che le condizioni meteo costringono a rinviare il lancio di Vega, il lanciatore dell'Agenzia Spaziale Europea

MeteoWeb

Arianespace, che gestisce i voli dalla base europea di Kourou, ha reso noto che, a causa di venti in alta quota, è stato nuovamente rinviato il lancio di Vega.
E’ la quarta volta che le condizioni meteo costringono a rinviare il volo del lanciatore dell’Agenzia Spaziale Europea, costruito in Italia dalla Avio e destinato per la prima volta a portare in orbita 53 mini satelliti grazie al sistema Ssms (Small Spacecraft Mission Service).
L’amministratore delegato dell’azienda Stephane Israel ha spiegato che il lockdown imposto dalla pandemia di Coronavirus aveva inizialmente costretto a rinviare il lancio a giugno, periodo dell’anno in cui i venti in alta quota sono frequenti nella base di Kourou (Guyana Francese).

Poiché i venti in quota sopra il Centro spaziale della Guiana rimangono sfavorevoli, le operazioni cronologiche finali per la missione VV16 di Vega sono state sospese“, ha precisato Arianesopace. “Il lanciatore Vega e i 53 satelliti a bordo sono in una configurazione stabilizzata e in totale sicurezza” assicura la società, informando che “con le previsioni meteorologiche che non miglioreranno nei prossimi giorni, Arianespace ha deciso di avviare operazioni volte a ristabilire la piena disponibilità del lanciatore ricaricando le batterie.” “È necessario definire un nuovo programma di operazioni. La nuova data di lancio prevista verrà comunicata al termine di questo processo, che tiene conto dei vincoli meteorologici creati dalla persistenza dei venti di alta quota” ha aggiunto Arianespace.